Opel svela la nuova Corsa, che avrà due alternative elettriche

Restyling per la Corsa: oltre a un volto rivisto, la citycar Opel guadagna una seconda versione e così le elettriche diventano due, entrambe con batterie di media capacità

Apparsa alla fine del 2019, la sesta generazione Corsa è stata la prima disponibile anche elettrica. Pertanto è arrivato per questa compatta il momento di un facelift, che ne fa un modello di ancora maggiore familiarità estetica con il Mokka, il primo modello della marca Stellantis di grande visibilità a sfoggiare l’Opel Vizor. Da notare che la Corsa a zero emissioni locali sarà definita Electric e non più come in passato come Corsa-e.

La Corsa appena svelata quindi adotta i nuovi stilemi estetici di Opel, a partire appunto dall’Opel Vizor, che ora incarna il brand e contraddistingue tutti i nuovi modelli Opel. Il frontale nero copre la parte anteriore e integra calandra, fari a LED con 14 elementi (anziché i precedenti 8) e l’Opel Blitz centrale in un unico elemento e se vi piaceva sul Mokka vi piacerà sulle Corsa elettriche e non. Più grandi e più evidenti rispetto a prima sono le prese d’aria ottiche nella parte inferiore del paraurti anteriore. Molto meno evidente la presenza di novità in vista laterale o posteriore.

Quanto agli interni ci vuole un occhio esperto per identificare i nuovi i tessuti per i sedili, così come la leva del cambio e il design del volante. La Corsa però, inclusa la Electric, non ha avuto diritto al Pure Panel ovvero i due schermi di fila. Ma la multimedialità è stata migliorata. Lo schermo centrale da 10 pollici ha nuovi schermi personalizzabili. L’auto beneficia della connettività Apple Car Play o Android Auto, in entrambi i casi in modalità wireless.

La nuova Opel Corsa Electric sarà disponibile con due varianti di propulsione, sviluppate in collaborazione tra Stellantis e Nidec: sarà ancora offerta con 100 kW (136 cavalli) di potenza massima e un’autonomia che dichiara fino a 357 chilometri (a fine 2021 era già cresciuta del 7% rispetto al suo esordio) o con un nuovo motore 115 kW (156 cavalli) di potenza e un’autonomia massima di 402 chilometri.

Nel caso dell’unità già nota, resta l’abbinamento con la batteria da 50 kWh di capacità, che salirà a 54 kWh nella nuova opzione disponibile. Quando deve essere ricaricata, è possibile farlo con una ricarica rapida in corrente continua fino a 100 kW: la batteria raggiunge l’80% della propria capacità totale in mezz’ora.

Inoltre Opel non ha voluto perdere di vista i clienti vecchio stile, a cui offrirà la gamma di propulsori ibridi con sistema a 48 V. I motori da 74 kW/100 CV e 100 kW/136 CV sono in questo caso dotati di un nuovo cambio automatico a doppia frizione. In futuro, questi sistemi integreranno l’ampia offerta dei propulsori, insieme ai motori tradizionali e alla motorizzazione full-electric di Opel Corsa Electric.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Stellantis