A Las Vegas sugli shuttle Motional posto di guida vuoto

I supervisori dell’azienda che si basa sulla tecnologia sviluppata da Emilio Frazzoli hanno cominciato a spostarsi sul sedile del passeggero, lasciando a chip e sensori il volante

Motional, la joint venture tra Hyundai ed Aptiv attiva nella guida autonoma avanzata, potrebbe non essere la presenza più vocale nel proprio settore, ma continua a muoversi con costanza e decisione. Ha appena confermato di aver iniziato a far marciare su strade aperte al pubblico in aree residenziali di Las Vegas i propri shuttle senza più nessuno al posto di guida.

A circa tre mesi dall’ottenimento dei permessi necessari dalle autorità locali i test sono già iniziati: per adesso riguardano traffico diurno, escludendo le ore notturne. L’azienda afferma che più veicoli stanno già effettuando i collaudi, attraversando intersezioni complesse, svolte a sinistra non protette ed interagendo con pedoni e altri veicoli a motore e non. Se non c’è nessuno al volante, c’è comunque un supervisore sul sedile del passeggero, sebbene la società affermi che finora non sono stati necessari loro interventi.

Motional ha anche deciso di far eseguire valutazioni esterne di sicurezza dall’ente certificatore tedesco Tüv Süd, che ha pertanto avuto accesso alla tecnologia dell’azienda che ha come principali concorrenti americani Waymo, Cruise, Argo AI e vede nell’organico come proprio chief scientist l’italiano Emilio Frazzoli.

I test Motional si svolgono oltre che a Las Vegas anche a Seoul e Singapore: nella città del Nevada sono in corso anche attività di taxi a guida autonoma in collaborazione con Lyft che tuttavia hanno a bordo supervisori seduti al volante. Ormai questo servizio ha superato le 100.000 corse dal proprio avvio.

Il programma partito nelle scorse settimane si configura invece come una attività di guida autonoma avanzata parametrabile al Livello SAE 4; è separata dall’altro programma e nel caso dei veicoli che non hanno esseri umani al volante il pubblico non può accedervi, al contrario delle corse prenotabili con Lyft. Waymo in Arizona e Cruise a San Francisco sono invece già partiti con progetti-pilota di servizi di ride hailing in cui i passeggeri non trovano più personale a bordo.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Motional