La RIMAC C Two è più veloce della Tesla Roadster e costa quattro volte di più

Con oltre 1.900 cavalli l’elettrica croata brucia lo 0-100 km/h in soli 1″97: la sua autonomia però potrebbe essere solo la metà di quella della 2+2 americana

Finora Rimac Automobili era nota per aver prodotto otto Concept One, esclusivo e velleitario modello elettrico da un milione di euro e ancora più famosa perché una è stata bruciata l’anno scorso in un incidente da Richard Hammond durante le riprese del Gran Tour in cui era impegnato con Jeremy Clarkson e James May.

Ma la seconda supercar elettrica prodotta dalla Rimac Automobili, la C Two due posti che è in mostra in questi giorni al salone di Ginevra punta a tutt’altro genere di affermazione.

In uno spazio come quello delle hypercar elettriche ed ibride in cui bisogna sorprendentemente sgomitare per quanto si è affollato tutto d’un tratto, la C Two punta tutto sui numeri da record che le sue prestazioni consentiranno ai suoi proprietari.

Quattro motori elettrici trasmettono alle ruote della C Two complessivamente 1.408 kW, equivalenti a circa 1.900 (!) dei cari vecchi cavalli. Una potenza che la metterà nelle condizioni di affrontare lo 0-100 km/h in 1″97. Alla velocità di 300 km/h può arrivare in 11″8, mentre la velocità massima che è in grado di raggiungere è di 412 km/h.

Quando Elon Musk alla presentazione del camion Tesla ha preso tutti di sorpresa svelando la Roadster, ha accreditato la 2+2 californiana di una accelerazione in grado di passare da 0 a 100 km/h in 2″1, con top speed di 400 km/h.

Adesso che avete visto i numeri della C Two, prima di apostrofare in malo modo la Roadster, non dimenticate di prendere nota che i tre motori e l’enorme batteria da 200 kWh sono stati accreditati di una mostruosa autonomia di 1.000 chilometri.

E qui iniziano le dolenti note per l’hypercar croata. Perché il suo pacco batterie da 120 kWh è in grado di spingerla per soli 650 chilometri in ciclo di omologazione NEDC. Insomma il buon Ranzani (per chi ricorda il personaggio radiofonico) arriverebbe a fatica dalla sua Brianza di fantasia a Forte dei Marmi.

In compenso la C Two non gli farebbe perdere troppo tempo per la ricarica, visto che la Rimac Automobili l’ha dotata di impianto in grado di accettare carica DC ultra-veloce fino a 250 kW, oltre a quelle convenzionali Tipo 2 o per carica AC fino a 22 kW. Con una colonnina ultra-rapida, quando saranno più diffuse, si potrà ricaricare l’80% del pacco in meno di mezz’ora.

E il prezzo? Quello si continuerà ad essere da Ranzani: la C Two, di cui Rimac Automobili punta a vendere una ventina di pezzi già dal primo anno di produzione, costerà un milione di euro. Quasi quattro volte il prezzo della Tesla Roadster, che però dovrebbe uscire dopo, nel 2020.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Rimac Automobili