BMW investe nell’assemblaggio delle batterie per la fabbrica di Debrecen

Il 2025 sembra lontano, ma la gamma di elettriche premium che nascerà sulla piattaforma Neue Klasse richiede che siano subito messi in circolo parte dei €2 miliardi di investimenti nella sesta generazione di batterie

Lo scorso giugno il gruppo BMW aveva festeggiato la posa della prima pietra di quella che i tedeschi hanno chiamato IFACTORY, ovvero lo stabilimento per la produzione di veicoli completi con reparto presse, carrozzeria, verniciatura e assemblaggio che sta sorgendo a Debrecen, su un terreno di oltre 400 ettari a nord-ovest della città ungherese.

Quando nel 2025 si avvierà la produzione di veicoli elettrici avrà una capacità di circa 150.000 unità all’anno per un progetto che prevede un investimento di oltre €1 miliardo per quella che sarà la prima “casa” di un modello della nuova gamma basata sulla piattaforma Neue Klasse, basata su una architettura a cluster sviluppata appositamente per i veicoli al 100% elettrici.

Ma il gruppo bavarese accanto alla linea automobilistica vera e propria in Ungheria ha iniziato a costruire anche il polo produttivo che si occuperà dell’assemblaggio dei pacchi batterie. Questo nuovo impianto secondo la società tedesca creerà un organico che avrà bisogno di essere occupato da oltre 500 persone, con un investimento di oltre €2 miliardi nella costruzione e nel lancio dell’intero impianto entro la fine del 2025.

L’assemblaggio dei pacchi avverrà nel sito dell’impianto automobilistico ungherese. Il responsabile della produzione di batterie Markus Fallböhmer ha sottolineato nella nota l’importanza per un polo produttivo come la IFACTORY BMW a Debrecen di poter contare su brevi distanze per la logistica.

Nei modelli della prossima generazione BMW, l’energia sarà custodita in celle cilindriche fornite da partner come CATL, Northvolt ed EVE Energy: quest’ultima ha già annunciato che costruirà una fabbrica europea proprio a Debrecen.

L’avvio ufficiale della produzione delle batterie ad alta tensione di sesta generazione, che prenderanno il posto dell’attuale, più orientato su celle con fattore-forma prismatico, avverrà nel 2025, parallelamente all’avvio della produzione dei veicoli. Tutte le batterie per i veicoli dello stabilimento di Debrecen saranno assemblate in loco. Il nuovo stabilimento produttivo si estenderà su un’area di circa 140.000 m².

Credito foto di apertura: Tiffany Anthony on Unsplash