Cinque stelle Euro NCAP e punteggi record in sicurezza per Tesla Model Y

Model Y scrive risultati da primato nei test del consorzio europeo sulla sicurezza, mentre le nuove arrivate al 100% elettriche del gruppo Great Wall Motor dimostrano che non solo i modelli delle startup auto cinesi nascono solidi

Il quinto ciclo di valutazioni sulla sicurezza dei veicoli passeggeri reso pubblico dal consorzio Euro NCAP si è rivelato uno dei più interessanti: anzitutto perché nel gruppo di modelli sottoposti a prove c’era la probabile auto elettrica più venduta del 2022 Tesla Model Y, ma non solo per questo.

Model Y non ha deluso e balza ai vertici delle auto a cinque stelle recentemente pubblicate, mentre un’altra elettrica come la GV60 del marchio premium coreano Genesis conferma il successo a 5 stelle dei modelli GV70 e GV80 testati lo scorso anno.

Euro NCAP ha anche testato due nuovi arrivati della Great Wall Motor Company: ORA Funky Cat e WEY Coffee 01, da poco sbarcate in Europa, smentiscono la reputazione poco rassicurante dei modelli cinesi in materia di sicurezza, poiché entrambi ottenengono il massimo dei voti. Insomma anche i gruppi dell’auto tradizionale cinese si allineano ai miglioramenti sulla sicurezza registrati nel recente passato da startup cinesi quali NIO, che nei test europei avevano già sorpreso.

Dopo i buoni risultati della Model 3 che l’aveva preceduta ottenendo a sua volta cinque stelle fin dal 2019, la Model Y costruita nella Gigafactory berlinese di Tesla (ma in quantità da primato soprattutto a Shanghai) ha ottenuto un impressionante 97% nella protezione degli occupanti adulti.

Il punteggio di questa categoria è determinato da una serie di test sui colpi di frusta frontali, laterali e posteriori, oltre a un’analisi di molti altri fattori di sicurezza come soccorso, estrazione e sicurezza in seguito a un incidente.

Nei punteggi complessivi dei test Euro NCAP sulla sicurezza Tesla Model Y occupa la prima posizione, precedendo Lexus NX e Subaru Outback (credito grafico: blog Tesla)

Inoltre Model Y si è rivelata quasi perfetta col 98% nel Safety Assist, con punteggi Euro NCAP pieni per il supporto della corsia e il nuovo sistema di monitoraggio del conducente basato su telecamera della cabina. Nei severi test la società di Elon Musk può festeggiare anche un altro successo, quello del proprio sistema Tesla Vision basato sulle sole fotocamere: i tecnici della società europea indicano che Model Y si è comportata notevolmente bene nel prevenire collisioni con altre auto, ciclisti e pedoni.

Questo ha consentito subito a Tesla di esprimere nel proprio blog la soddisfazione per il riconoscimento al sistema di visione con telecamere e di elaborazione tramite rete neurale, che ora è di serie in tutti i veicoli della casa texana consegnati in Nord America e in Europa. E la casa ha sottolineato che “per molti, questo punteggio era ritenuto impossibile senza l’utilizzo del radar”, ribadendo la fiducia nella propria filosofia tecnologica.

Ma se Tesla aveva già in precedenza brillato nei test organizzati dal consorzio di Lovanio, non era così scontato scoprire risultati altrettanto brillanti dai produttori cinesi che stanno cercando di conquistare il mercato europeo visto che, in passato, hanno incontrato fortune alterne quanto a esami sulla sicurezza.

Seguendo le orme di NIO, Lynk&Co ed MG, invece il gruppo Great Wall Motor dimostra di poter produrre auto che corrispondono al meglio che l’Europa ha da offrire, con le elettriche commercializzate coi nuovi marchi ORA Funky Cat e WEY Coffee 1 che ottengono cinque stelle entrambe.

Il segretario generale di Euro NCAP, Michiel van Ratingen, ha affermato: “abbiamo visto buoni risultati da alcuni produttori cinesi in passato, ma anche da alcuni molto poveri. Quest’anno, Euro NCAP testerà più auto cinesi di quante ne abbia mai fatte e Great Wall stabilisce davvero lo standard per gli altri da seguire. Inoltre, congratulazioni a Tesla per una valutazione Model Y davvero eccezionale e da record. Tesla ha dimostrato che nient’altro che il meglio è abbastanza buono per loro, e speriamo di vederli continuare ad aspirare a questo obiettivo in futuro”.

Anche i marchi coreani hanno fatto bene in questo ciclo di test. Il SUV elettrico Genesis GV60 ottiene una valutazione a cinque stelle, anche se con qualche margine di miglioramento nella sua protezione degli utenti vulnerabili della strada.

E la Kia Niro riceve quattro stelle se dotata di equipaggiamento standard, tra cui un sistema di telecamere lungimirante. Gli acquirenti di auto devono pagare un extra per il pacchetto di sicurezza opzionale “DriveWise”, che aggiunge un radar al set di sensori, se vogliono la massima sicurezza.

La terza generazione di Hyundai i20 condivide la valutazione a quattro stelle 2021 del BAYON strettamente correlato. E nuove varianti elettriche dei modelli Stellantis esistenti (come Citroën E-Berlingo, Opel/Vauxhall Combo E-Life e Peugeot E-Rifter) si aggiungono ai risultati ottenuti nel 2018 dai modelli con motore convenzionale.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Euro NCAP