100 chilometri elettrici in città per il rinnovato SUV Mercedes GLC

La nuova generazione del fortunato SUV della stella a tre punte raggiunge distanze elevate in condizioni ideali di traffico urbano grazie a batterie degne di Twingo o 500e: ma è un canto del cigno?

Uno dei modelli di punta del marchio con la stella a tre punte è appena passato attraverso una fase di restyling e la casa tedesca presenta i risultati. La nuova generazione del SUV GLC di Mercedes-Benz è disponibile in tre versioni ibride plug-in, ognuna delle quali offre un’autonomia urbana di oltre 100 chilometri.

In termini di design degli esterni non c’è da attendersi alcuna rivoluzione rispetto alla generazione precedente e in questo caso il ritocco è focalizzato sulla griglia, lievemente modificata, e sui gruppi ottici. Di fatto solo un occhio acuto di un concessionario Mercedes o di un proprietario di uno di questi modelli sarà in grado di distinguere di primo acchito il nuovo GLC dal suo predecessore.

Se Mercedes è rimasta molto abbottonata sull’evoluzione dello stile esterno, i cambiamenti nell’abitacolo sono più significativi e non sorprende che questo nuovo GLC erediti la configurazione della nuova Classe C con un enorme pannello touch da 11,9 pollici posizionato verticalmente tra i due passeggeri e completato da uno schermo di strumentazione da 12,3″ e un dispositivo head-up display che proietta le informazioni direttamente sul parabrezza.

Come ormai da tempo avviene su tutti i modelli del marchio svevo, anche il GLC passa al nuovo sistema di infotainment MBUX, che include l’assistente vocale che si attiva col comando “Ehi Mercedes”.

Il contenimento delle emissioni comporta per la nuova gamma del SUV GLC un’offerta elettrificata al 100%: oltre alla versione 48 volt, il nuovo Mercedes è disponibile in tre varianti ibride plug-in, tra cui una a gasolio. Nel settore benzina, il GLC 300 e 4MATIC è l’offerta base.

Dotato di un motore da 150 kW, sviluppa 230 kW di potenza e 550 Nm di coppia massima. Lo seguono 400 e 4MATIC che incorporano un motore da 185 kW per una potenza aumentata a 280 kW e una coppia di 650 Nm. La sola versione diesel è il GLC 300 4MATIC che utilizza un’unità da 145 kW e sviluppa fino a 245 kW e una coppia di 750 Nm.

Sul lato del motore elettrico, la configurazione è la stessa su tutte e tre le varianti: eroga 100 kW per una coppia massima di 440 Nm, può guidare fino a 140 km/h in modalità 100% elettrica. Quale che sia la versione scelta dal cliente, il pacco batteria è lo stesso, con capacità lorda di 31,2 kWh. Si tratta di una capacità che supera quella di alcune citycar al 100% elettriche come Renault Twingo ZE o la Fiat 500e.

Nel ciclo urbano, il produttore promette più di 100 chilometri di autonomia. Una distanza da record, ma che potrebbe essere destinata a non essere più battuta. Sì certo, Mercedes e altre case tedesche continuano a produrne un gran numero, Lexus per la nuova versione del modello RX ha appena definito l’ibrido ricaricabile modello centrale per il mercato europeo e in Italia nelle ultime settimane le vendite di settore ormai distanziano quelle di elettriche pure.

Ma le bizzarrie dei valori di autonomia ottenute con criteri di omologazione ritenuti troppo favorevoli stanno mettendo in dubbio in Europa un futuro a medio e lungo termine di questo settore che pochi anni fa alcune case definivano il migliore dei mondi possibili.

Questo per il momento non sarà un problema per chi dal prossimo autunno sarà interessato a comprare un SUV ibrido ricaricabile come il Mercedes GLC: e parlando di azionamento elettrico la casa ha confermato le caratteristiche della ricarica.

Oltre al caricabatterie di bordo standard da 11 kW, il nuovo ibrido plug-in Mercedes GLC dispone di una porta Combo CCS per la ricarica rapida. Venduto come opzione, sale a 60 kW per un pieno all’80% della capacità delle celle raggiunto in circa 30 minuti. Per evitare il rischio di riscaldamento dovuto alla ricarica rapida e ottimizzare la curva di ricarica, la nuova batteria ha un proprio sistema di raffreddamento interno.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Mercedes-Benz Group