Arrivano le Polestar 2 a trazione anteriore

La marca di auto elettriche del gruppo Volvo Cars proporrà due versioni dell’ hatchback con motore elettrico montato anteriormente e batterie con capacità di 64 o 78 kWh

Polestar, la marca del gruppo Volvo Cars che produce solo auto con la presa, per il suo primo modello al 100% elettrico, contrassegnato dal numero 2, aggiunge alla versione iniziale a trazione integrale con potenza di 300 kW e batteria con capacità da 78 kWh anche altre due versioni, entrambe a trazione anteriore.

Se il modello nato per primo con batteria di grande capacità ora sarà noto come Long Range dual motor una seconda Polestar 2 sarà disponibile come Long Range monomotore, con potenza massima di 170 kW e una autonomia massima prevista tra i 515 e i 540 chilometri, misurati con standard europeo WLTP.

La terza versione, parimenti caratterizzata da un unico motore montato anteriormente da 165 kW, sarà denominata Standard Range ed equipaggiata con batteria da 64 kWh di capacità, in grado di spingere il veicolo per una distanza compresa tra i 420 ed i 400 chilometri. Nella nota ufficiale per la stampa Polestar ha indicato anche le previsioni di consumo: sono 17,1/18,3 kWh/100 km per la Long Range monomotore e 17,1/18 kWh/100 km per la Standard Range.

I consumi per la Polestar 2 già in vendita, che ha già avuto un discreto riscontro in Nord Europa, sono ovviamente superiori a quelli della concorrenza di casa a trazione anteriore: tra 19,5/20,3 kWh/100 km, che scontano la maggiore potenza e gli attriti di due motori in luogo di uno solo.

Forse questo suggerisce perché la marca appartenente al gruppo scandinavo abbia evitato di proporre una Polestar 2 con trazione integrale e batteria di capacità 64 kWh: una Standard Range con due motori elettrici forse avrebbe avuto una autonomia un tantino deludente per la clientela premium a cui la marca punta.

Ma c’è una novità anche per la Long Range Dual Motor: il pacchetto super-sportivo Performance Pack resta una opzione per questo modello soltanto (include tra l’altro ammortizzatori Öhlins regolabili, freni Brembo, cerchi da 20″). Invece i due pacchetti che prima erano inclusi Plus e Pilot, che nel primo caso riguardano tra l’altro accessori per interni e selleria, pompa di calore ed infotainment nonché sistemi di assistenza alla guida e parcheggio nel secondo, adesso saranno una opzione: i loro prezzi sono indicati rispettivamente a €4.500 e €3.500.

L’ufficio stampa della marca ha indicato i prezzi per il pubblico relativi alla Germania: la Long Range Dual Motor partirà ora da €51.500; la Long Range single motor da €48.500 e la Standard Range da €45.500. I primi esemplari delle nuove versioni Polestar 2 sono già ordinabili (come noto la marca è tra quelle che si sono orientate sulla vendita online piuttosto che attraverso le abituali reti di concessionarie) e le prime consegne si prevede che avverranno a partire da settembre.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Polestar