Senza segreti Ariya, primo crossover elettrico Nissan

Grazie a dinamismo, potenza e soprattutto a un’autonomia fino a 610 chilometri, con Ariya Nissan punta a ripetere nelle zero emissioni il successo commerciale Qashqai

Oggi a Yokohama Nissan ha tolto i veli al nuovo crossover coupé elettrico Ariya, che inaugura un nuovo segmento per la marca giapponese, sulla scia del concept presentato al Salone di Tokyo dello scorso anno e del prototipo IMx di due anni precedente.

Ariya si inserisce in un settore come quello dei crossover al 100% elettrici che si annuncia estremamente competitivo e combattuto, ma decisivo per le fortune di una marca, come sanno bene i giapponesi che hanno lanciato il fenomeno-Qashqai. All’interno della famiglia a zero emissioni Nissan, Ariya deve anche fare i conti con Leaf: l’elettrica più venduta a livello globale prima dell’esordio dell’inarrestabile Tesla Model 3.

Per puntare al successo Ariya si offre una accelerazione in alcune versioni top anche esuberante (0-100 km/h in 5,1 secondi per la integrale con motore da 290 kW e batteria da 90 kWh), guida fluida e silenziosa, interni accoglienti e lussuosi. Le funzioni di guida autonoma, assistente vocale personale e gli avanzati sistemi di connettività aumentano la sicurezza su strada e offrono un ambiente confortevole per guidatore e passeggeri.

Il crossover Ariya è il primo modello di serie giapponese a rappresentare la nuova brand identity elettrificata di Nissan: il logo rinnovato rappresenta infatti la transizione da un aspetto spigoloso a un aspetto fluido, familiare e digitale.

Realizzato su una nuova piattaforma elettrica sviluppata dall’Alleanza franco-giapponese, Ariya si propone come massima espressione attuale della Nissan Intelligent Mobility, la strategia dell’azienda che mira ad accrescere l’attrattiva della propria gamma e raggiungere l’obiettivo di un futuro a zero emissioni e zero incidenti fatali.

Incorporando i tre pilastri della Nissan Intelligent Mobility (Intelligent Power, Intelligent Driving e Intelligent Integration), Ariya combina la tecnologia avanzata dei veicoli elettrici con un nuovo livello di connettività dell’interfaccia uomo-macchina, offrendo un’esperienza di guida completamente nuova.

Il design rappresenta il primo “touchpoint” della Nissan Intelligent Mobility di Ariya, basata su una filosofia la marca chiama Futurismo Giapponese Senza Tempo, un approccio tipicamente giapponese, semplice e moderno allo stesso tempo, elegante e sensuale.

Incarnando il termine giapponese iki, che caratterizza la natura sofisticata e all’avanguardia di Ariya, la parte anteriore del veicolo appare fluida e continua, con la forma di “shield”, a scudo, che è la cifra dei veicoli elettrici. Lo ”shield”, che incorpora il modello kumiko giapponese tradizionale 3-D, protegge i sensori necessari alle funzioni ProPILOT e per l’Intelligent Key.

Il logo Nissan ridisegnato è posizionato al centro dello “shield” ed è illuminato in modo nitido grazie ai 20 LED che lo compongono. Il nuovo logo conserva gli elementi di design che simboleggiano il sole e l’orizzonte, esprimendo rispetto per l’eredità culturale dell’azienda e proiettandosi verso un futuro di servizi di mobilità ed elettrificazione.

La parte inferiore dello “shield” è delimitata da un bordo sottile che si illumina, insieme al logo, quando Ariya è acceso. I fari a LED, realizzati con quattro mini-proiettori da 20 millimetri, sono combinati con indicatori di direzione sequenziali per reinventare il design V-motion esclusivo di Nissan.

Vista di lato, Ariya sembra fendere l’aria grazie a una linea del tetto bassa e sinuosa. I cerchi in alluminio da 19 pollici a cinque razze (disponibili anche da 20 pollici in funzione dell’allestimento) conferiscono alla vettura un senso di dinamicità e sportività, molto personale tra l’altro visti gli sbalzi brevi tipici di molti modelli elettrici.

La fascia anteriore e quella posteriore sono unite da una sola linea che attraversa tutto il profilo laterale della vettura, creando un movimento che garantisce agli esterni di Ariya tensione da ogni angolo di osservazione.

La parte posteriore di Ariya è caratterizzata da un montante C fortemente inclinato che si fonde con il ponte. Le luci posteriori, sagomate a forma di lama, sono state progettate per avere un effetto oscurante quando la vettura è parcheggiata e un’illuminazione rossa quando è in uso. Sempre posteriormente sono presenti elementi luminosi sul parafango e uno spoiler montato in alto.

La colorazione esterna sviluppata su due toni si ispira agli istanti appena prima dell’alba Akatsuki, quando il sole segna l’inizio di un nuovo giorno. La combinazione tra rame e tetto nero a contrasto esalta le linee fluide della vettura e il senso di movimento di un veicolo elettrico.

Il color rame, in sé, fa riferimento alla conducibilità e agli albori di una nuova era dell’auto. I designer di Yokohama avevano iniziato a segnalare la loro passione per questo colore col prototipo IMk dello scorso anno, portandolo al Salone di Tokyo. Oltre ad Akatsuki, Ariya è offerto con sei combinazioni bicolore e quattro colorazioni a carrozzeria intera.

Definito dal termine giapponese ma – riferito alle aperture spazio-tempo – l’abitacolo di Ariya è stato progettato per offrire massima efficienza e massimo comfort. Gli interni sono più simili a quelli di un’elegante lounge di un’astronave, piuttosto che a quelli di un’auto tradizionale. Grazie alla nuovissima piattaforma EV, Ariya offre uno degli abitacoli più spaziosi della sua categoria.

La natura compatta dei componenti del gruppo propulsore ha permesso agli ingegneri Nissan di installare il sistema di climatizzazione sotto il cofano (dove si troverebbe un motore a benzina tradizionale), sfruttando l’intera lunghezza dell’abitacolo senza ostacoli. Inoltre, un pianale piatto e aperto – reso possibile dalla posizione della batteria alla base del telaio – e i sedili Zero Gravity dal profilo sottile, creano grande spazio per le gambe e una facile interazione tra i passeggeri dei sedili anteriori e posteriori.

La silenziosità tipica dei veicoli elettrici e l’uso di materiali fonoassorbenti rendono l’abitacolo confortevole, simile ad un salotto dove guidatore e passeggeri possono rilassarsi e godersi lo spazio.

Il cruscotto minimalista di Ariya si fonde perfettamente con la forma dell’abitacolo e con le portiere ed è privo di pulsanti e interruttori come quello dei veicoli convenzionali. Le funzioni primarie di controllo del clima sono integrate nella parte centrale sotto forma di interruttori touch, che vibrano quando vengono toccati e appaiono solo quando l’auto è accesa.

Sotto la parte centrale del cruscotto si trova un vano oggetti e un ripiano pieghevole. Il design innovativo del tavolo a scomparsa trasforma l’abitacolo in un ufficio mobile, realizzando un comodo spazio di lavoro. La posizione della console centrale può essere regolata in base alle esigenze del guidatore e le impostazioni salvate per un posizionamento automatico ad ogni uso della vettura.

I passeggeri dei sedili posteriori hanno molto spazio per la testa e in particolare per le gambe, grazie alla forma piatta del pianale che contiene il pacco batterie. Ricercatezza e comfort anche per la zona dei sedili posteriori, grazie anche a elementi di stile. La posizione dei sedili anteriori, che coprono il montante centrale, unitamente al tetto apribile offrono ai passeggeri un’emozionante vista panoramica verso l’esterno.

Ariya è mosso da un doppio motore elettrico ed equipaggiata con un sistema di trazione integrale caratterizzato dalla tecnologia di controllo a ruote indipendenti denominata E-4ORCE. La “E” in E-4ORCE richiama il motore al 100% elettrico. “4ORCE” si riferisce alla potenza e all’energia del veicolo, mentre il “4” indica il controllo integrale sulle quattro ruote.

Nato dall’esperienza globale di Nissan nell’offroad e nelle auto sportive, E-4ORCE unisce la tecnologia di ripartizione della coppia ATTESA E-TS di Nissan GT-R e del sistema intelligente 4X4 di Nissan Patrol.

E-4ORCE permette una guida fluida e garantisce ottima stabilità alla vettura, gestendo in modo estremamente preciso l’erogazione della potenza e della frenata. Grazie a questa tecnologia è possibile affrontare con sicurezza ogni tipo di tracciato e superficie, senza dover cambiare stile di guida. Anche le strade innevate possono essere percorse nella massima sicurezza e comfort.

Il beccheggio della vettura è ridotto al minimo grazie alla frenata rigenerativa sull’asse posteriore e non solo sull’anteriore come nelle altre vetture elettriche o ibride. Il risultato è un eccezionale comfort di marcia.

Oltre alla ripartizione ottimale della coppia sull’asse anteriore e posteriore, il sistema applica un controllo indipendente su ciascuna delle quattro ruote. Questo permette di seguire le curve con minime correzioni dello sterzo.

L’avanzata tecnologia EV di Nissan Ariya unisce il piacere e la potenza della guida a zero emissioni, con le ottime capacità di ricarica e l’estesa autonomia di percorrenza.

Con cinque versioni per il mercato europeo, sia a trazione integrale che a due ruote motrici, Nissan Ariya è in grado di soddisfare le esigenze di una vasta gamma di clienti.

La versione Ariya con capacità effettiva da 63 kWh a due ruote motrici, potenza di 160 kW e 300 Nm di coppia è mirata ai pendolari che cercano qualità e stile nel loro mezzo elettrico.

Le versioni Ariya 87 kWh (capacità totale 90 kWh) a due ruote motrici equipaggiate con motori da 178 kW, offrono un’autonomia più ampia fino a ben 610 chilometri per chi desidera fare viaggi più lunghi. Si presti attenzione al dettaglio che la capacità più bassa di Ariya equivale a quella più ampia disponibile oggi per Leaf, quasi a sottolineare la differenza di segmento.

La versione a trazione integrale Ariya E-4ORCE 63kWh offre ottime prestazioni e un’ampia dotazione di tecnologie innovative, tra cui i due motori elettrici e tecnologia di controllo E-4ORCE. L’autonomia massima prevista è fino a 430 chilometri.

Ariya E-4ORCE 87kWh a trazione integrale offre maggiore autonomia di percorrenza e più potenza. Ariya E-4ORCE 87kWh Performance rappresenta il top di gamma con la migliore combinazione tra prestazioni e contenuto tecnologico, leggermente inferiore alla due ruote motrici di analoga batteria è il range, che arriva a 580 chilometri.

La nuova piattaforma EV di Ariya è stata progettata per offrire alla vettura massima maneggevolezza, confermando la tradizione Nissan nel produrre auto divertenti da guidare. Il pacco batterie si trova sotto la parte centrale, per garantire un baricentro basso e un’uniforme distribuzione dei pesi fra asse anteriore e posteriore.

Il design piatto del pacco batteria e la traversa integrata nel vano batteria, consentono di avere un pianale piano e una estrema rigidità strutturale. Le sospensioni (multi-link posteriormente) sono ottimizzate a vantaggio di maneggevolezza, stabilità, riduzione delle vibrazioni e quindi del comfort.

Tre sono le possibili modalità di guida, Standard, Sport ed Eco (i modelli E-4ORCE includono anche la modalità “neve”), che permettono di adattare la vettura a tutti gli stili di guida e alle varie circostanze. La rigidità strutturale di Ariya, unitamente allo sterzo molto reattivo offrono ottima risposta e precisione in curva.

La distribuzione bilanciata del peso, divisa circa al 50/50 tra asse anteriore e posteriore, grazie alla posizione della batteria, fa sì che Ariya si comporti in curva in modo prevedibile, in sicurezza. La forma aerodinamica del sottoscocca piatto contribuisce alla stabilità di guida, mentre il corto raggio di sterzata rende la vettura facilmente manovrabile anche su strade strette e parcheggi.

Ariya, oltre a un’eccezionale autonomia di guida, può vantare ottime performance in termini di rigenerazione e ricarica rapida, utilizzando il Combined Charging System in Europa. Questo grazie anche alla funzione di controllo termico della batteria con raffreddamento a liquido, che ne ottimizza costantemente la temperatura.

Le versioni Nissan Ariya con batteria da 63kWh sono dotate di un caricabatteria da 7,4 kW per uso domestico, mentre le 87kWh includono un caricabatteria trifase da 22kW idoneo anche per la ricarica pubblica. Inoltre tutte le versioni di Ariya possono anche supportare una ricarica rapida fino a 130kW per la massima tranquillità durante i lunghi viaggi.

Ariya garantisce alti livelli di comfort e sicurezza, grazie alle più avanzate tecnologie Nissan, incluso un ProPILOT potenziato. Presente di serie anche sulla Leaf di seconda generazione, è un sistema ADAS che aiuta il guidatore a mantenere la vettura centrata nella corsia, a muoversi nel traffico autostradale stop-and-go e a mantenere una velocità e una distanza prestabilite dal veicolo che precede.

ProPILOT con Navi-link, con l’aggiunta di dati stradali e tecnologia di rilevamento, è in grado di offrire una guida più fluida in autostrada a corsia singola. Collegandosi al sistema di navigazione e utilizzando i dati della mappa stradale, il sistema può regolare la velocità della vettura in base al limite impostato o in base al percorso. Ad esempio, può rallentare prima di una curva a gomito, per il massimo comfort di tutte le persone a bordo.

Una volta raggiunta la destinazione, ProPILOT Park aiuta a riconoscere uno spazio libero e guidare il veicolo al suo interno con tre semplici passaggi, rendendo il parcheggio frontale, in retromarcia e parallelo un’esperienza senza stress (disponibile in mercati limitati).

Nissan Ariya dispone anche di funzioni di assistenza alla guida che sono state apprezzate da centinaia di migliaia di automobilisti in tutto il mondo. E-Pedal, introdotto per la prima volta su Leaf, permette di accelerare e decelerare utilizzando solo il pedale dell’acceleratore.

Su superfici a bassa aderenza, i freni vengono azionati contemporaneamente al motore, permettendo a tutte e quattro le ruote di rallentare il veicolo in modo sicuro. Su Ariya, equipaggiato con E-4ORCE, la coppia rigenerativa è distribuita anche alle ruote posteriori, col risultato di una guida ancora più fluida e confortevole anche in caso di frenata completa.

Nissan Ariya è inoltre dotato di ulteriori tecnologie di sicurezza, come il Nissan Safety Shield, che comprende Intelligent Around View Monitor, Sistema Intelligente di Avviso Collisione Frontale, Sistema Intelligente di Frenata d’Emergenza, Sistema Automatico di Frenata d’Emergenza Posteriore.

Ariya incarna la filosofia Nissan di mettere le persone al centro, progettando veicoli intuitivi ed emozionanti. Ciò include le ultime novità in fatto di connettività, compresa una nuova interfaccia uomo-macchina e aggiornamenti del firmware via etere. La tecnologia di assistenza personale intelligente di Nissan è dotata di un sistema di riconoscimento vocale con una tecnologia avanzata di comprensione del linguaggio naturale, in modo che il conducente non distolga lo sguardo dalla strada.

È possibile interagire da remoto con Ariya, per controllare lo stato della batteria e in caso di destinazione programmata, l’Intelligent Route Planner invierà un promemoria quando è il momento di partire. Durante la guida, il sistema monitora le condizioni della strada e suggerisce percorsi alternativi per ridurre i tempi di viaggio. Utilizzando l’applicazione per smartphone NissanConnect, la temperatura dell’abitacolo può essere impostata anche prima di entrare nel veicolo.

Avvicinandosi a Nissan Ariya, le porte si aprono automaticamente grazie alla chiave intelligente. Le luci esterne anteriori e posteriori, così come il logo Nissan, si accendono automaticamente, segnalando che il veicolo rileva la presenza del guidatore. Le luci interne si accendono dolcemente quando la porta viene aperta.

Il sedile, la posizione del volante e la console centrale a scorrimento automatico sono tutti regolati in base al profilo del conducente memorizzato e collegato alla chiave intelligente. L’illuminazione andon di Ariya ricorda la sapienza artigianale giapponese. Dopo che tutti gli occupanti sono seduti e le portiere si chiudono, l’illuminazione interna si spegne, e quando il guidatore spinge l’interruttore di avviamento, un effetto “pulsante” lo invita a prendere in mano il volante.

L’interfaccia dello schermo è costituita da un quadro strumenti da 12,3 pollici e di un display centrale da 12,3 pollici, allineati fra loro orizzontalmente. Questa disposizione facilita il guidatore nell’accedere a diverse informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada, quali lo stato della batteria, l’autonomia, la navigazione.

Ariya vanta uno dei più grandi head-up display a colori del segmento, grazie al quale vengono proiettate informazioni nel campo visivo del guidatore, senza creare disturbo o distrazione.

Dicendo “Ciao Nissan” o “Ehi Nissan”, chi si trova a bordo può chiedere a voce informazioni sul veicolo e gestire l’itinerario di viaggio, compresa la ricerca di punti di interesse. Le funzioni all’interno del veicolo, come la selezione di una playlist o la regolazione della temperatura dell’abitacolo, vengono eseguite senza sforzo e senza che il guidatore distolga lo sguardo dalla strada. Con una connettività integrata il sistema può accedere ai dati del cloud per comprendere meglio le richieste.

Ariya è anche il primo modello Nissan con aggiornamenti del firmware via etere, chiamato Remote Software Upgrade. La tecnologia aggiorna automaticamente vari software all’interno del veicolo – in particolare, il software che controlla il sistema multimediale, l’architettura elettrica ed elettronica, il telaio, il sistema di climatizzazione e le impostazioni del veicolo – senza dover portare il veicolo in un centro di assistenza.

Mediante aggiornamenti periodici in tempo reale, Ariya funziona sempre al massimo delle sue potenzialità. Un sistema di memoria dual-bank permette di effettuare aggiornamenti anche in viaggio. Questi vengono scaricati e memorizzati in uno slot di memoria separato. Quando il sistema ha confermato il download, il tutto viene trasferito allo slot di memoria aggiornato. Tutto avviene in modo rapido e semplice, rendendo gli aggiornamenti e l’integrazione delle nuove funzionalità un’esperienza semplice e fluida.

La Nissan Arya sarà lunga 4,595 metri (e con un passo di 2,775 metri), larga 1,850 e alta 1,655. (credito foto: ufficio stampa Nissan Motor)
Credito foto di apertura: ufficio stampa Nissan Motor