Top3 – Cina : le auto elettriche più vendute – agosto 2018

1. Geely Emgrand EV (4647); 2. Chery eQ (4613); 3. JAC iEV/S (4450)

Ad agosto secondo le comunicazioni della CAAM, la “confindustria” dell’auto cinese le vendite di veicoli elettrici hanno avuto una crescita del 49,5% anno su anno toccando le 101.000 unità, portando la quota a otto mesi da gennaio a 601.000 pezzi venduti (+88%).

Le performance delle auto elettriche (in Cina note come NEV, new energy vehicles) che hanno portato la quota sul totale al 5%, sono notevoli perché avvengono in un mercato in declino e nel quale i mesi estivi sono stati particolarmente preoccupanti: il totale è calato del 7,4% ad agosto, del 5,4% a luglio e del 3,7% a giugno, tutti mesi nei quali invece le vendite dei NEV crescevano.

Top3 - Cina : le auto elettriche più vendute - agosto 2018 1

Come hanno indicato analisi recenti, ad esempio quella del quotidiano finanziario Handelsblatt, il calo dei primi otto mesi 2018 (che finora ha comportato peraltro 18,1 milioni di veicoli prodotti e poco meno venduti) rischia di scompigliare i calcoli anzitutto di chi ha nella Cina un maxi-mercato, a cominciare da Volkswagen, Daimler, BMW, ma anche General Motors.

Il punto interessante è che ad agosto nella top 10 delle vendite convenzionali si trovano tutte auto di joint-venture sino-occidentali (tranne un modello della cinese Geely, che il mese passato è stata prima nelle vendite delle full electric col modello Emgrand EV) con sofferenza in particolare per i SUV Haval prodotti da Great Wall Motor, partner mancato FCA.

Se si guarda invece alla lista dei più venduti modelli elettrici ed elettrificati in genere, si nota l’assenza di modelli occidentali. Volkswagen, BMW, Daimler hanno tutte previsto di produrre modelli al 100% elettrici, alcune case anche di produrre localmente modelli da esportare poi ovunque, come BMW con il crossover iX3.

Ma la sterzata dei gusti del pubblico potrebbe avere conseguenze costose per i marchi tedeschi ed americani, che forse hanno leggermente ritardato i lanci di modelli elettrici per il primo mercato asiatico.

Lasciando spazio ai marchi locali ma forse anche a quelli giapponesi: Nissan e Honda stanno da tempo muovendosi per rilanciare quote da tempo striminzite, mentre Toyota ai partenariati storici potrebbe aggiungerne presto uno con l’attivissima Geely per affidare al gruppo del magnate Li Fushu la sua tecnologia ibrida convenzionale.


FONTE DATI: EV-volumes.com/Jose Pontes