Il gruppo Daimler investe in Proterra, leader americano degli autobus elettrici

Daimler e l’azienda americana fondata da Ryan Popple avranno come primo obiettivo comune la realizzazione di una divisione di autobus scolastici spinti da batterie di trazione

Proterra ha raccolto $155 milioni in un round di finanziamento guidato da Daimler e da Tao Capital Partner, un accordo con potenziali ricadute ad ampio raggio a lungo termine. A breve termine potrebbe iniziare a trasformare il mercato degli autobus scolastici nel Nord America.

Fino ad oggi l’azienda fondata da Ryan Popple si è concentrata sulla produzione di autobus elettrici per le agenzie di trasporto. La compagnia ha sviluppato una linea di autobus elettrici in grado di percorrere 350 miglia (579 chilometri) con una sola carica, un range sufficiente per durare un’intera giornata.

Proterra ha venduto centinaia di autobus interamente elettrici alle agenzie municipali più ansiose di ridurre le emissioni. Da parte sua Mercedes-Benz ha da poco iniziato a lanciare l’autobus urbano eCitaro, e non pare qui dove la collaborazione si svilupperà nell’immediato.

Daimler investe in Proterra perché a quest’ultima vuole affidarsi per convertire all’elettrico la Thomas Built Buses, la divisione che in America produce gli autobus scolastici del gruppo.

Non sono stati forniti per ora dettagli su quando i primi autobus elettrici potrebbero arrivare sul mercato. Le due società in occasione del Salone dei mezzi commerciali di Hannover si sono impegnati a parlare solo del mercato degli autobus scolastici.

Proterra, che ha due stabilimenti negli Stati Uniti, metterà peraltro a disposizione del gruppo Daimler le sue competenze nelle batterie e nei gruppi motopropulsori applicabili ai mezzi pesanti elettrici. Da parte loro i tedeschi possono potenziare invece le economie di scala, sulle quali finora Proterra poteva spingersi molto meno avanti.

Proterra aveva raccolto $140 milioni nel gennaio 2017, prima di questo nuovo investimento. Nel round attuale sono coinvolti anche G2VP e altri abituali investitori nelle tecnologie avanzate. La notizia segue di un paio di giorni un altro annuncio, di Traton AG (l’ex-Volkswagen Truck & Bus) e di Hino Motors Ltd. che vogliono espandere la collaborazione industriale già in corso anche nella mobilità elettrica, creando joint-venture se opportuno, in ambiti come gli acquisti in comune.


Credito foto di apertura : press kit Proterra