La prima Volvo tutta elettrica uscirà da una fabbrica cinese

Al salone di Shanghai confermato per il 2019 l’arrivo della Volvo elettrica che nascerà dalla piattaforma CMA

Nonostante la raffica di notizie che periodicamente ci indicano la imminente fine della globalizzazione, la realtà fatta di fabbriche, produzione e dipendenti non racconta esattamente la stessa storia. Prendete la Volvo, ormai di proprietà della cinese Geely. Certo, nel 2018 aprirà in America, nella Carolina del Sud uno stabilimento da cui prevede di esportare 50.000 auto. Anche in Asia e anche in Cina, sì. Ma non basta guardare a una porzione della mappa globale.

Dal 2019, si scopre in questi giorni al salone di Shanghai, la prima vettura elettrica della marca scandinava verrà esportata in tutto il mondo. Ed uscendo proprio da linee di montaggio di un sito produttivo cinese. I dettagli non sono stati svelati, ma il gruppo ha precisato che si tratterà di un modello basato sulla piattaforma CMA (Compact Modular Architecture) che si rivolge alla famiglia “40”. A questo pianale si affideranno una compatta, una berline ed un crossover.

Al presidente ed amministratore delegato Volvo Håkan Samuelsson, non è certo sfuggito che si tratta del più grande mercato al mondo per i veicoli elettrici, quale che sia l’entità dei futuri sussidi locali: “Volvo Cars approva in toto l’invito del governo cinese a impegnarsi per migliorare la qualità dell’aria secondo quanto previsto dall’ultimo piano quinquennale“. In Cina Volvo produce le “90” a Daqing, le “60” a Chengdu, mentre i veicoli della gamma “40” saranno sfornati dallo stabilimento di Luqiao.

La strategia di lungo termine degli svedesi prevede che nel 2025 possa vendere un milione di auto al 100% elettriche ed ibride. Un obiettivo che passa per lo sviluppo di una gamma completa, anche se i prossimi mesi non saranno frenetici quanto a ritmo di presentazione di auto con batterie grandi o piccole. Una vettura elettrica è attesa sulla piattaforma SPA inaugurata dalla XC90, mentre a breve si parla più che altro di ibride plug-in.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Volvo Cars Italia