Esordio cinese per la prima vettura ibrida plug-in Citroën

La C5 Aircross è un ambizioso SUV compatto parente stretto della DS7 Crossback E-Tense

Allo stesso salone in cui aveva presentato il concept Aircross due anni fa, Shanghai, ora Citroën ha svelato la C5 Aircross. Secondo molti addetti ai lavori è il SUV compatto decisivo per il futuro successo di vendite della marca francese. Sul mercato nazionale ed in Europa, certo, ma ancora di più e sempre di più in Cina, primo mercato mondiale dell’auto.

Infatti quello sarà il primo mercato su cui la C5 Aircross debutterà: in autunno e nella versione realizzata localmente insieme a quella Dongfeng che come noto è azionista PSA. Se il crossover i cinesi lo vedranno già a fine 2017, in Europa dovremo aspettare il 2018 per le versioni con motori tradizionali. Nel frattempo qui la casa francese lancerà il suo piccolo SUV da città C3 Aircross, che ha debuttato al salone di Ginevra.

Copyright William CROZES @ AUTOMOBILES CITROËN
Copyright William CROZES @ AUTOMOBILES CITROËN

“Cugina” della DS7 Crossback E-Tense di cui abbiamo trattato poche settimane fa, la C5 Aircross sarà la più potente vettura utilitaria Citroën prodotta: 300 cavalli e 450 Nm di coppia che si appoggiano ad una trasmissione integrale. Ad un motore a benzina da 200 cavalli si affianca un motore elettrico (da 80 kW) su ciascuno degli assi.

Se un modello ibrido ricaricabile (e con autonomia prevista di circa 60 km) rappresenterà una prima assoluta per la storica marca francese, i suoi sostenitori dovranno però sospirare a lungo per questa versione: secondo il sito specializzato francese Automobile Propre fino al 2019.

Una attesa particolarmente lunga se si pensa che la C5 Aircross viaggerà su una piattaforma ormai consolidata come la EMP2 che in seno al gruppo PSA equipaggia dalla Peugeot 3008 fino ad un modello commercializzato col marchio inglese Vauxhall.

Rispetto a modelli già visti, le misure fornite per la C5 parlano di lunghezza di 4,50 metri e larghezza 1,84 appena di più delle versioni già note. Citroën la doterà di un nuovo sistema di sospensioni idrauliche, per tenere fede alla propria nomea di stabilità e capacità di assorbire le asperità.

Ma, viene da chiedersi, alla fine è riuscita o no, questa C5 Aircross? Dato che per ora occorre parlare di forme, di estetica più che di sostanza, suggeriamo prima di concentrarsi sulle sole immagini del modello color fragola esposto negli stand di Shanghai di spendere qualche istante guardando il video della casa francese che collega i fili dei vari SUV e crossover fin qui sfornati. Il video riesce ad essere allegramente filologico, che sembra un ossimoro ma invece è il difficile traguardo che in Citroën sono riusciti a tagliare. E secondo Auto21 in modo convincente.


Credito foto di apertura: sito stampa Citroën Italia