Germania: auto elettriche più vendute – novembre 2022

1. Tesla Model 3 (6.811); 2. Fiat 500 elettrica (3.904); 3. Tesla Model Y (3.867)

Lo scorso novembre secondo i dati della motorizzazione federale KBA è stato un mese da record per la Germania, con 57.980 nuove auto al 100% elettriche immatricolate. La quota di questo tipo di veicoli è salita al 22,3% delle consegne mensili di veicoli nuovi di tutte le alimentazioni, anche in questo caso un nuovo primato.

Se si considera il totale di vendite a novembre, considerando ogni genere di alimentazione, in novembre sono state immesse sulle strade della Germania 260.512 nuovi veicoli passeggeri, con una crescita del 31,4% rispetto allo stesso mese del 2021. Malgrado questa recente crescita rispetto allo stesso mese dell’anno passato il cumulato 2022 risulta ancora in deficit del 2% rispetto al dato relativo all’anno precedente.

Coi 57.980 nuovi BEV immatricolati, novembre si è quindi rivelato il mese migliore finora mai visto in Germania per le auto elettriche pure e in nessun mese precedente il totale di auto al 100% elettriche era stato superiore. KBA ha parimenti registrato 88.278 nuovi modelli ibridi il mese scorso corrispondenti ad una quota del 27,9% sul mercato del nuovo. Tra questi figuravano anche 44.581 ibridi plug-in, che in Germania proprio come nel confinante mercato francese continuano ad essere staccati nelle preferenze dalle elettriche pure, ma che hanno comunque coperto una quota del 17,1%.

Ai numeri da record registrati dal “mercato elettrico” tedesco a novembre fa da contrappeso un recente studio del Center for Automotive Research diretto da Ferdinand Dudenhöffer che sostiene che le vendite di auto elettriche si dimezzeranno entro il 2024. Se nell’anno in corso di dovrebbe arrivare a circa 720.000 esemplari solo 362.000 saranno venduti nel 2024, con la quota di mercato dei veicoli elettrici che si dimezzerebbe quasi dall’attuale 27,8% al 14%. Ragioni del declino la fine dei sussidi per le ibride plug-in e il calo di quelli per i BEV, associati ai prezzi elevati delle materie prime e dell’elettricità, che rendono l’ingresso in tecnologie a emissioni zero a livello locale meno attraenti.

Ma se quel 2024 è ipotetico, per novembre i dati reali della KBA indicano in 102.561 (pari a una quota del 39,4%) i veicoli venduti che avevano una presa di ricarica a novembre. Secondo la motorizzazione sono aumentate anche le nuove immatricolazioni di autovetture spinte da motori a benzina: del 10,1%, portando la quota al 27,9%. L’aumento è stato maggiore per le autovetture diesel, che hanno registrato un aumento del 27,6% rispetto allo stesso mese dello scorso anno e quindi sono arrivate a una quota del 15,3%.

Quanto al podio delle vendite sono state immatricolate in Germania a novembre 6.811 Model 3, una quota che è in assoluto la migliore nel primo mercato d’Europa per questo veicolo Tesla, sebbene ancora distante dal promato per questa nazione stabilito lo scorso settembre da Model Y, che allora aveva sfiorato 10.000 consegne piazzandosi come modello più venduto non solo tra le elettriche pure ma considerate tutte le alimentazioni.

Il miglior risultato di sempre per Model 3 in Germania ha permesso a questo modello di assicurarsi il primo posto mensile nelle statistiche dei BEV precedendo Fiat 500 elettrica, che ha raggiunto 3.904 nuove immatricolazioni. Al terzo posto grazie a 3.867 esemplari venduti un’altra Tesla: Model Y. Considerando la Top5, la miglior Volkswagen è stata ID3: quarta con 3.619 unità, davanti a ID44/ID5 (2.871).

Le posizioni dei due modelli realizzati sulla piattaforma modulare MEB, sono invece invertite nella classifica delle immatricolazioni cumulate dei primi undici mesi del 2022. Qui da gennaio a novembre è Tesla Model Y ad essersi meritata la prima posizione (28.044 nuove consegne) grazie all’eccellente ritmo di vendite del periodo autunnale. Al secondo posto si trova Tesla Model 3 (24.275 unità) e a chiudere il podio provvisorio Fiat 500 elettrica (23.123 esemplari).

Credito grafico di apertura: AUTO21; fonte dati: KBA