Cina: auto elettriche più vendute – luglio 2022

1. Wuling Hongguang Mini EV (37.000); 2. BYD Yuan+ (17.000); 3. BYD Dolphin (14.000)

Luglio si è rivelato un mese eccezionale per le immatricolazioni di auto con la presa in Cina: 486.000 esemplari tra elettriche pure e ibride plug-in hanno rappresentato una crescita su base annua del 117,3% rispetto al 2021 e su sette mesi il cumulato passa a oltre 3.620.000 veicoli, il 102,6% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Numeri che hanno fatto dire agli esperti della CPCA, l’associazione datoriale che compila le statistiche, che rispetto ai 2,9 milioni di NEV venduti l’anno passato nel primo mercato globale il 2022 si potrebbe concludere a quota sei milioni di vetture.

In questo mese spumeggiante ci sono diversi vincitori, in particolare BYD e GAC Motor tra le case auto tradizionali, nonché Hozon e Leap Motor tra le startup, mentre luglio per Tesla è stato a due facce: anche se si è avvicinata al milione di auto prodotte (soglia superata a metà agosto), la ristrutturazione di Shanghai per ampliare la capacità ha fatto scendere produzione e consegne, lasciandola fuori dal podio delle più vendute, dove Model Y era stata regina a giugno: 7.640 i SUV consegnati (+117,3% su base annua) oltre a circa 800 Model 3, ma con ben 19.756 esemplari che sono saliti sulle navi destinate ai mercati di esportazione in Europa, Asia e Oceania.

Accanto alla sempre richiestissima leader di luglio Wuling Hongguang Mini EV (37.128 pezzi) con una crescita annuale del 20%, luglio è stato una festa per BYD: tutta la gamma ha avuto una richiesta vivace e anche il richiamo di poche settimane fa relativo alla Tang PHEV ha toccato uno dei modelli meno richiesti dal pubblico, per fortuna del costruttore. Richiesti e molto lo sono stati gli altri: 185.957 i veicoli consegnati (il 247,2% in più dello stesso mese 2021), dei quali 80.991 le elettriche pure ed il resto ibride ricaricabili, il che si è tradotto in una quota del mercato del nuovo NEV del 32,7% per il gruppo di Shenzhen.

La Yuan+ (che sta apparendo anche su altri mercati inclusa l’Australia col nome Atto 3) è stata la seconda elettrica pura più venduta superando 17.000 pezzi, davanti alla Dolphin (14.000). Richiesta vivace, oltre i 10.000 esemplari, anche per la Han EV e per la piccola Qin+. BYD è stata leader anche delle ibride ricaricabili in Cina con la Song+, capace di attirare oltre 22.000 clienti.

BYD si è fatta strada anche nella classifica del cumulato su sette mesi: ha venduto 792.734 unità con la presa, secondo i dati CPCA, distanziando SGMW a quota 248.246 e Tesla salita al totale di 206.036, grazie a 141.306 Model Y e 64.730 Model 3. A titolo di confronto coi protagonisti di questo mercato, può essere indicativo come la marca Volkswagen abbia sfiorato le 100.000 immatricolazioni di NEV, ma questo totale si divide tra modelli prodotti col partner FAW e quelli col partner SAIC.

Tra le case tradizionali invece luglio eccezionale come anticipato per Aion, divisione elettrica di GAC Motor: il totale di 25.033 unità consegnate è il nuovo record interno e significa una crescita su base annua del 138% dall’anno precedente. Anche in questo caso come per altri marchi, sembra esserci di mezzo un SUV, in questo caso Aion Y, distintosi con oltre 12.000 immatricolazioni e in grado di sfiorare il podio delle vendite mensili delle elettriche pure, come detto occupato da Wuling e BYD.

A luglio bene anche le prime startup cinesi dei veicoli a nuova energia che hanno tutte registrato consegne mensili di oltre 10.000 unità con vivace crescita anno su anno. I tre rivali abituali NIO, Xpeng Motors e Li Auto ormai sono diventati un quintetto, con Hozon Auto e Leapmotor unici a registrare un aumento mensile delle consegne di luglio. Hozon Auto, che vende i due modelli Neta, ha primeggiato a luglio (crescita annua +133,5%) e sul cumulato dei primi sette mesi del 2022 è ora accreditato come secondo classificato con le sue vendite (75.762) in aumento del 184,6% su base annua alle spalle di Xpeng (80.507 esemplari). Leapmotor è salita al secondo posto per quanto riguarda le consegne di luglio con la più rapida crescita tra le cinque startup. Ad agosto XPeng prevede di iniziare la riscossa con le prenotazioni per il suo SUV G9, che si contraddistinguerà per la potenza di ricarica ultra-veloce, in grado di approfittare di nuove colonnine da ben 480 kW.

Credito grafico: AUTO21; fonte dati: CPCA, CBIRC