Italia: auto elettriche più vendute – ottobre 2021

1. Dacia Spring (1.777); 2. Fiat 500e (1.060); 3. Smart ForTwo EQ (621)

Secondo exploit consecutivo per Dacia Spring sul mercato italiano delle elettriche pure. La vettura del gruppo Renault con 1.777 immatricolazioni non solo conferma il primato del mese di settembre, ma occupa primo e secondo posto della storia del mercato tricolore per le vetture spinte da batterie di trazione: a settembre il primato assoluto stabilito aveva raggiunto 1.876 pezzi. Seconda in classifica secondo i dati appena diffusi da UNRAE è Fiat 500 elettrica con 1.060 unità, davanti a Smart ForTwo (621). Fuori dal podio a chiudere la Top5 due modelli Renault, rispettivamente Twingo (532) e Zoe (341). E Tesla, vi chiederete? Anche questa volta in occasione di un mese che segue la chiusura di un trimestre la casa americana conferma un rivolo di consegne: solo 82 Model 3. Il che comporta che per quanto riguarda la classifica di vendite su dieci mesi la vettura costruita a Mirafiori resti prima in graduatoria (8.919 unità consegnate) davanti a ForTwo EQ (5.178) e a Twingo (4.646). Model 3, che a settembre era entrata in zona-podio anche per le consegne annuali, in questo spazio scende al quarto posto (sono 4.514 i pezzi arrivati finora in Italia).

(credito grafico: AUTO21; fonte dati UNRAE)

Nel complesso le elettriche pure immatricolate a ottobre sono state 7.134, per una quota di mercato del nuovo al 7%, ma meno in assoluto rispetto alle 8.492 del mese precedente. Anche il mese passato però le cosiddette BEV hanno preceduto in consegne le PHEV, poiché le ibride ricaricabili si sono fermate a quota 5.123 unità, con una quota del 5%. Le ibride convenzionali immatricolate sono state invece 36.069, con una quota del 35,2%, numeri che su dieci mesi passano a 367.453 unità e a una quota del 28,7%. Se a settembre le ibride ricaricabili avevano già superato le 50.000 consegne annuali, stavolta è toccato alle elettriche al 100% superarla: da gennaio ad ottobre le ibride ricaricabili sono arrivate a un totale di 58.092, mentre le elettriche hanno raggiunto il totale di 54.376. Le rispettive quote sono del 4,3% e del 4,5%; l’apparente inerzia sembra ora sostenere più le elettriche pure, che potrebbero concludere il 2021 davanti. A ottobre davanti tra le ibride plug-in ha concluso per l’ennesima volta Jeep Compass (568), con a ruota Volvo XC40 (363) e Jeep Renegade (315). Per la prima volta in una Top10 si vede Lynk&Co 01, modello progettato in Svezia ma costruito in Cina, con 178 consegne. Su dieci mesi di numeri di immatricolazioni Compass è ampiamente prima (7.301 unità) davanti a Renegade (5.045) e a XC40 (4.609).

Credito grafico di apertura: AUTO21; fonte dati UNRAE