A Ginevra il concept elettrico Honda è sempre meno prototipo e sempre più citycar

La Honda E Prototype a dispetto del nome ormai è pronta alla produzione ed a confrontarsi con le sfidanti in un panorama europeo di compatte elettriche sempre più agguerrito

Quando sono usciti, i due concept che hanno preceduto la Honda E Prototype presente negli stand di questa edizione del Salone di Ginevra ci avevano entrambi colpiti favorevolmente. L’equilibrio tra forme spigolose retro e immersione nel digitale che la casa giapponese è fin qui riuscita a trovare si conferma anche sulle rive del Lemano, a giudicare dalle reazioni e dalla ricchezza di immagini e foto che le vengono dedicate in queste ore.

In attesa della commercializzazione, che dovrebbe iniziare entro l’anno, sono stati confermati i dati essenziali di questa citycar cinque porte per quattro passeggeri, lunga 3,90 metri e con sotto il cofano un motore elettrico alloggiato posteriormente ed una batteria da 200 chilometri di autonomia che si potrà ricaricare in appena mezz’ora.

Come alcuni modelli elettrici cinesi (ma ora anche coreani come dimostra il più recente concept Kia portato proprio a Ginevra) la Honda E Prototype non si risparmia in dotazione di schermi: sono cinque, mentre digitali sono diventati anche i retrovisori, come visti in anteprima sul SUV elettrico Audi E-tron.

Come detto gli interni sono un mix di futuro e semplicità di linee, il che fa pensare che nella imminente sfida tra le citycar elettriche con le nuove rivali Mini, Peugeot e-208 e presto Renault Zoe 2 sia interessante e per niente scontata. La presenza a Ginevra conferma il ruolo ambizioso Honda nello spazio della mobilità elettrica: aveva esordito bene col suo concept Urban EV, una delle stelle del precedente Salone Auto di Francoforte.

Sul periodico britannico Autocar James Attwood venerdì scorso aveva scritto che il project manager del veicolo presentato oggi a Ginevra Kohei Hitomi ha confermato che la nuova piattaforma elettrica della versione di produzione dell’Honda e Prototype sarà usata anche per altri veicoli elettrici dei segmenti A e B, incluso la configurazione di serie dello Sports EV Concept, rivelato al Salone di Tokyo 2017.

L’affollarsi dei segmenti delle compatte non deve sorprendere, considerando che la società giapponese ha dichiarato al Salone svizzero l’intenzione di commercializzare in Europa entro il 2025 esclusivamente vetture dotate di propulsori elettrici, ampliando il piano originario che riguardava solo i due terzi del totale della gamma nel programma “Visione 2030”.

A Ginevra il concept elettrico Honda è sempre meno prototipo e sempre più citycar
Gli interni dell’Honda E Prototype presentato al Salone di Ginevra (ufficio stampa Honda Motor Europe)

Credito foto di apertura: ufficio stampa Honda Motor Europe