Prime immagini del Nikola Tre, il camion a idrogeno e autonomo per il mercato europeo

Il prototipo del Nikola Tre, “concept” del costruttore di mezzi commerciali che crede nell’idrogeno sarà presentato a primavera 2019, la produzione fissata dal 2023

L’americana Nikola Motor è la startup dei veicoli commerciali che sta cercando di ripetere la parabola di Tesla tra i veicoli passeggeri. Ad accumunare Elon Musk e Trevor Milton di sicuro c’è la sicurezza di sé e nelle soluzioni scelte. Nel caso del secondo dei due imprenditori, in particolare di sconfinata ambizione è lo scenario legato all’idrogeno.

E idrogeno alimenterà anche il Nikola Tre, ovviamente il terzo dei progetti di camion dell’azienda dell’Arizona che ha presentato le prime immagini di un concept destinato al mercato europeo (ed asiatico) che sarà ufficialmente svelato in un evento in programma a Phoenix il 16 aprile 2019.

Una apertura che non sorprende, perché proprio in Europa Milton ha attinto per tecnologie: in particolare quelle riguardanti l’infrastruttura di rifornimento piazzata a partire da direttrici strategiche di traffico che dovrà andare di pari passo con la diffusione del prodotto.

Il Nikola Tre peraltro non sembra un immediato concorrente del Tesla Semi svelato da Musk a novembre del 2017 e che l’azienda di Palo Alto promette come relativamente imminente. La casa diretta da Milton infatti ha indicato nel 2020 la data di inizio dei test per i clienti (in Norvegia) e nel 2023 l’anno d’inizio della produzione del mezzo.

La clientela potrà scegliere versioni con potenze comprese  tra i 500 ed i 1.000 cavalli ed autonomie variabili tra i 500 ed i 1.200 chilometri, supportate da un sistema fuel cell da 120 kW.

Una scadenza medio-lunga che si concilia bene con un’altra promessa del Nikola Tre: quella di uscire dalle linee di produzione con capacità di guida autonoma di Livello 5 SAE (ovvero in grado di fare a meno di autista nel 100% o quasi dei casi).

Nikola per i clienti del suo Tre prevederà anche programmi di leasing e finanziamento, per ricomprendere i costi all’interno di pagamenti mensili prefissati. Il prezzo includerà rifornimento di carburante, garzanzia e manutenzione programmata. Dopo sette anni la clientela potrà cambiare i mezzi con nuovi veicoli.


credito foto di apertura: ufficio stampa Nikola Motor