Nuove batterie per le i3 elettriche, e BMW promette di non ritoccare i prezzi

Da novembre 310 chilometri di autonomia per la i3 e 285 per la i3s con le nuove celle da 120 Ah che Samsung SDI ha sviluppato col reparto esperienze dedicato alle batterie di Monaco di Baviera

Dal prossimo mese di novembre diventerà realtà l’iniezione di “vitamine” di cui la batteria della BMW i3 e della i3s da tempo si mormorava sarebbe stata oggetto. Le nuove celle da 120 Ah porteranno ad un aumento della capacità di circa il 30%, a 42,2 kWh, grazie ad una stretta collaborazione col fornitore Samsung SDI che produce le celle su specifiche del centro ricerche sulle batterie con sede a Monaco di Baviera.

Al momento del lancio commerciale, risalente al 2013, la capacità era quasi la metà: 22,6 kWh, ma quelle erano celle a 60 Ah, che sono state oggetto di un primo aggiornamento nel 2016 col tipo a 94 Ah che aveva portato la capacità agli attuali 33 kWh.

Ora l’ulteriore aggiornamento porta l’autonomia dell’unica (in attesa della iX3) BMW nativa elettrica a 310 chilometri secondo i parametri WLTP, mentre la più sportiveggiante i3S dovrebbe percorrere una manciata di chilometri meno.

Invariati i motori elettrici da 125 kW per la i3 e da 135 kW per la i3s, con la nuova batteria con celle più generose i tempi di ricarica dichiarati per l’80% della capacità sono di 15 ore in casa, oppure in 3,2 ore da un wallbox da 11 kW. Chi può usufruire di postazioni veloci invece, ad esempio da 50 kW all’80% della capacità arriverà in soli 42 minuti.

Nella nota stampa in italiano non si fa cenno ad aumento dei prezzi. In Germania (dove la i3 costa €37.550 e la i3S € 41.150) i prezzi secondo Auto Motor und Sport non saranno ritoccati, malgrado oltre alla nuova batteria la BMW silenziosa sfoggi anche fari adattivi a matrice di LED per gli abbaglianti, nuove opzioni per gli interni ed aggiornamenti all’infotainment.


credito foto: ufficio stampa BMW Italia