Share’nGo non invaderà l’America, le sue vetturette sì

I quadricli gialli costruiti in Cina da ZD e già in azione nelle città italiane sono candidati a varcare l’Atlantico l’anno prossimo

L’azienda cinese costruttrice di veicoli elettrici ZD in Italia ha cominciato a farsi notare per i quadricicli che stanno alla base del servizio Sharengo lanciato dalla società livornese CS Group. Presenti tra l’altro a Milano, Firenze e Roma le sgraziate ma riconoscibilissime vetturette gialle potrebbero presto diventare familiari anche agli americani. ZD era infatti presente alla fiera EVS29 di Montreal ed il rappresentante dell’azienda sussidiaria di Geely (nota in Europa soprattutto come proprietaria di Volvo) Frank Lee ha spiegato ad AutoblogGreen che punta a essere presente in Nord America al più presto.

Lee ha sostenuto col sito americano di avere attualmente in circolazione 1.700 auto in Italia (forse si riferiva alla flotta a pieno regime, quelle attuali sembrano certamente di meno). Le nostre città sono un mercato adeguato alle dimensioni dei quadricicli soprattutto per le difficoltà poste dalla circolazione dei centri storici. Secondo Lee ci sono discussioni in corso con alcune città che hanno centri storici dalle caratteristiche più “europee”. Peraltro gli stessi vertici della ZD hanno indicato che nessun annuncio sarà fatto fino a circa metà del prossimo anno, quando dalle parole si dovrebbe passare ai fatti.


Credito foto di apertura: Auto21.