Con la seconda fase del Green Mobility Project 110 Nissan Leaf in azione - auto21.net

Con la seconda fase del Green Mobility Project 110 Nissan Leaf in azione

In Sicilia l’imbottigliatore della Coca-Cola ormai non vuol fare a meno della mobilità elettrica, e l’accordo con ENEL X fa crescere anche le colonnine

Le auto native elettriche possono essere un valido asset per le flotte delle aziende. Che possa essere così sembra decisamente convinta Sibeg, che imbottiglia i prodotti di The Coca-Cola Company per il mercato siciliano: infatti ha esteso un accordo già esistente con Nissan Italia per promuovere la mobilità sostenibile in Sicilia.

Si tratta della seconda fase del piano battezzato Green Mobility Project, che prevede che il personale vendite dell’azienda abbia a disposizione 110 nuove Nissan Leaf e che possa contare su otto nuove colonnine di ricarica rapida portando il totale dell’isola a 68.

Sibeg si appoggia ad un accordo con uno dei colossi del noleggio a lungo termine: ALD Automotive, che attraverso la formula E-go si occuperà di tutti i servizi e la gestione amministrativa delle auto.

Attraverso la partnership strategica con ENEL X, la multinazionale francese offre soluzioni di mobilità integrata per la diffusione di una nuova mobilità senza pensieri e a zero emissioni.

Le nuove 8 postazioni di ricarica rapida, che consentono un “rifornimento” da zero all’80% in 40-60 minuti, si aggiungono alle 60, di cui 7 a ricarica veloce, già installate da Sibeg in partnership con ENEL.

La maggior parte delle postazioni di ricarica siciliane rese possibili dall’impegno green di Sibeg sono finora dislocate presso esercizi commerciali, e possono essere utilizzate dagli automobilisti con varie modalità, alcune con carte RFID, alcune a pagamento, alcune addirittura gratis, secondo gli utenti di Forum Elettrico.

Nel 2017 i veicoli elettrici immatricolati in Sicilia sono cresciuti del 135% rispetto all’anno precedente anche grazie al miglioramento della rete di ricarica: nel 2015, infatti, quando è partito il progetto, si contavano sul territorio siciliano solamente 3 colonnine, mentre oggi la regione può vantare 68 punti di ricarica.

Green Mobility Project è una rivoluzione per la mobilità aziendale e anche una risorsa infrastrutturale per il territorio e per l’ambiente, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di 363 tonnellate di CO2, pari alla quantità assorbita da 27.225 alberi in un anno.


credito foto di apertura: ufficio stampa Nissan Italia