Importante accordo tra Scania e Northvolt sull’elettrificazione dei mezzi commerciali

La società svedese leader nei veicoli pesanti investirà subito €10 milioni nella azienda che sta mettendo in piedi una Gigafactory scandinava delle batterie

Scania e Northvolt hanno raggiunto un accordo per sviluppare e commercializzare la tecnologia delle batterie della casa svedese nel settore dei mezzi pesanti. Scania investirà, spiega la nota diffusa oggi, €10 milioni di euro nella partnership.

Questo investimento andrà ad aggiungersi ai fondi già raccolti e destinati alla creazione ed all’avvio di una linea produttiva che la giovane startup del settore batterie Northvolt sta creando, e il cui sviluppo è affidato a manager tra i quali spicca un italiano ex-Tesla: Paolo Cerruti.

Scania intende in questo modo aggiudicarsi un partner affidabile per un settore come quello delle batterie che si sta rivelando importante in modo crescente.

Anche nel settore dei veicoli commerciali i piani di elettrificazione iniziano a farsi largo sempre di più dove sono destinate a nicchie come le consegne urbane. La logistica a corto raggio è attualmente nel mirino di un numero crescente di aziende che producono veicoli commerciali, a cominciare dal gruppo Daimler che per primo ha messo in servizio i suoi “piccoli” Fuso e-Canter.

Nella stessa Scandinavia, poche ore prima dell’annuncio dell’accordo tra Scania e Northvolt anche la rivale Volvo Trucks aveva confermato che i suoi primi camion elettrici saranno in vendita in Europa nel 2019 (ed avranno batterie Samsung SDI).

Henrik Henriksson, che di Scania è presidente ed amministratore delegato, ha dichiarato nella nota: “Puntiamo a rendere facile ai nostri clienti la scelta di soluzioni di trasporto sostenibile. L’elettrificazione giocherà un ruolo determinante nello spostamento verso un sistema che farà a meno di combustibili fossili”.

“Tuttavia l’attuale tecnologia delle celle delle batterie deve essere sviluppata per rispondere alle istanze del mercato della clientela che acquista mezzi pesanti ed autobus. Con un partner come Northvolt riteniamo di poter fare importanti progressi sotto questo aspetto”.

I due partner creeranno un team di esperti che collaborerà e lavorerà nella struttura di ricerca e sviluppo creata da Northvolt a Västerås, in Svezia. Insieme provvederanno ad implementare soluzioni di batterie che siano appropriate per le esigenze dei veicoli commerciali.

Con il prodotto e la competenza settoriale di Scania combinata con i nostri avanzatissimi processi di manifattura, siamo convinti che che produrremo celle per batterie amiche per l’ambiente e dai costi favorevoli della migliore qualità per il settore dei mezzi pesanti”, ha detto Peter Carlsson, co-fondatore ed amministratore delegato di Northvolt.

Northvolt produrrà le sue celle per batterie di nuova generazione in una Gigafactory in via di realizzazione nei pressi di Skellefteå che a regime nel 2023 dovrà arrivare a produrre 32 Gwh.

Per la sua collocazione geografica la città nel nord della Svezia sarà in grado di minimizzare l’impronta ambientale della produzione di batterie: l’area è la culla della produzione nazionale di energia idroelettrica. Inoltre in Svezia avanzano rapidamente i progetti per il riciclo dei pacchi batteria alla fine del loro primo ciclo di vita.


Credito foto di apertura: sito internet Northvolt