Il primo eVito sarà l’avanguardia della gamma di furgoni elettrici Mercedes

Le città della Germania si rivelano un vero terreno di conquista per i nuovi furgoni elettrici: e con la guerra dei prezzi l’esito non è scontato

Il gruppo Daimler amplia l’offerta elettrica anche tra i veicoli commerciali leggeri, aprendo gli ordini per il nuovo eVito. Il furgone, consegnato nella seconda metà del 2018, viene proposto sia in versione a passo corto che a passo lungo; la batteria da 41,4 kWh gli assicurerà un’autonomia di 150 chilometri, ha indicato oggi Mercedes-Benz nella sua nota stampa. Il prezzo di partenza sarà di €39.990.

Nel 2019 seguirà una versione dello Sprinter, di dimensioni maggiori rispetto al Vito, mentre a seguire ci sarà anche un Citan elettrico, più piccolo degli altri due furgoni della gamma Mercedes-Benz. Il responsabile della divisione che costruisce e vende i furgoni, Volker Mornhinweg, ha dichiarato “Siamo convinti della necessità della propulsione elettrica per i nostri furgoni. Il nostro eVito è il punto di partenza“.

Con un numero crescente di città tedesche di grandi e medie dimensioni scese in campo nella guerra all’inquinamento ed in particolare ai diesel, la svolta del gruppo Daimler non sorprende. L’autonomia è in grado di rispondere alle necessità di un numero consistente di potenziali clienti. L’eVito potrà trasportare un carico superiore ai 1.000 chili collocato in un volume utile di 6,6 m3.

Quello che sarà interessante sarà lo scoprire se anche i prezzi saranno competitivi. Perché nel corso degli ultimi mesi in Germania anche il settore dei veicoli ha visto crescere quella che potremmo chiamare una “Lidl dei furgoni“: la startup StreetScooter, nata dalla collaborazione tra uno spinoff del politecnico di Acquisgrana ed il colosso DHL/Deutsche Post.

I furgoni elettrici super-semplificati hanno ottento un successo clamoroso soprattutto per il loro basso costo , e ne vengono continuamente messi in servizio in nuove città. L’ultima di un lungo elenco è Hannover, dove al programma partecipa anche l’utility elettrica della Bassa Sassonia, che semplificherà le incombenze della ricarica.

Così Streescooter, che è controllata al 100% da DHL Deutsche Post, ha deciso di aumentare la produzione, stringendo anche una collaborazione con la Ford locale, da cui attinge per il pianale del Transit sul nuovo modello Work XL, che le consentirà di portare a 20.000 unità la produzione annuale.

I prezzi dei suoi furgoni sono e probabilmente continueranno ad essere inferiori a quelli Mercedes-Benz: a partire da €32.000. Ma la capacità della batteria degli StreetScooter, da soli 20 kWh e l’autonomia ed il carico previsto inferiori rispetto a quelli dell’eVito suggeriscono che sarebbe il Citan, quando sarà pronto, il mezzo con cui effettuare una comparazione corretta.

Il fatto che esista già un’offerta commerciale elettrica ben sviluppata (quanto meno in Germania), sembra in ogni caso una buona notizia per tutte le imprese che dovranno in futuro sempre più spesso prendere in considerazione questa opzione, specie per le loro consegne cittadine.

Così la concorrenza sembra anche spostarsi dalla semplice comparazione di specifiche tecniche e dei prezzi al servizio fornito. Mercedes-Benz offrirà supporto ai clienti che andrà oltre la sola vendita e manutenzione dell’eVito, proponendosi anche come partner tecnologico: il gruppo Daimler tramite la controllata Deutsche Accumotive costruisce e vende sistemi di stoccaggio.

Per spingere sulla tecnologia a zero emissioni per veicoli commerciali, la divisione dei furgoni offrirà a chi comprerà i primi 1.000 anche l’installazione gratuita di Wallbox per effettuare più efficacemente le ricariche presso i capannoni in cui i veicoli faranno base.

Il colosso tedesco della logistica Hermes è già intenzionato ad acquistare entro il 2020 1.500 tra eVito ed eSprinter; fornirà alla casa di Stoccarda un ampio feedback sull’esperienza quotidiana dell’uso dei furgoni elettrici, da trasferire sulle caratteristiche dell’intera gamma di veicoli commerciali leggeri.

linea di produzione Streetscooter Acquisgrana
Linea di produzione StreetScooter ad Acquisgrana (credito foto: ufficio stampa StreetScooter)

Credito foto di apertura: ufficio stampa internazionale Daimler