Android Auto sulla gamma connessa Volvo ed Audi

I due grandi marchi del lusso si schierano con il sistema di infotainment e connettività di Mountain View

Volvo Cars ha annunciato l’avvio di una stretta collaborazione con Google per sviluppare la nuova generazione del sistema di infotainment e connettività a bordo Android Auto. Le buone notizie per il gruppo Alphabet non si chiudono qui perché secondo l’agenzia Bloomberg non solo la marca svedese di lusso ma anche la gamma Audi  sarà basata su Android e offrirà quindi l’accesso a un’ampia gamma di app e servizi, che partiranno da cose semplici come gestire l’aria condizionata ma si amplierà a spazi potenzialmente ambitissimi, come gli assistenti personali.

Per Audi inizialmente pare vedremo Android Auto sul concept Q8 (ma Bloomberg non ha chiarito se si tratta di quello visto al salone di Detroit, ibrido plug-in, o di quello di Ginevra, mild hybrid). Nel caso del gruppo svedese la presenza di Android Auto diventerà una costante fra due anni mentre inizialmente lo vedremo sul SUV Volvo V90.

Si tratta di un colpo messo a segno dal gruppo di Mountain View nella sfida con CarPlay di Apple, rispettivamente sistema ed azienda rivali. “Siamo entusiasti di collaborare con Volvo per portare Android Auto nelle vetture connesse di prossima generazione della gamma,” ha commentato Patrick Brady, Vice President della divisione Android Engineering di Google. “Questa partnership ci dà l’opportunità di garantire a chi guida una Volvo un’esperienza più fluida e senza soluzione di continuità attraverso una piattaforma di infotainment completa di numerosissime funzionalità e il ricco ecosistema delle applicazioni Android e dei servizi di Google.”

Questa collaborazione con Google è per noi un’importante mossa strategica. La piattaforma e i servizi di Google miglioreranno l’esperienza degli utilizzatori consentendo maggiori opzioni di personalizzazione, mentre il sistema Android offrirà una maggiore flessibilità da un punto di vista di sviluppo“, ha spiegato Henrik Green, Senior Vice President Ricerca & Sviluppo di Volvo Car Group.

La nota della casa svedese sottolinea che la  collaborazione fra Volvo Cars e Google rispecchia la continua convergenza fra l’industria automobilistica e il settore tecnologico, determinata dall’aumento del grado di connessione delle automobili. Volvo ritiene che le partnership intelligenti rappresentino il futuro dell’industria automobilistica. Utilizzando Android come sistema operativo di base sarà possibile aumentare la rapidità e la flessibilità del processo di sviluppo e offrire ai clienti la possibilità di personalizzare l’esperienza di connessione a bordo dell’auto.

Con l’avvento di Android ci avvarremo di un ecosistema ricchissimo, pur mantenendo l’iconica interfaccia utente di Volvo. Saremo in grado di offrire centinaia di diffusissime app e la migliore esperienza d’integrazione in questo vasto ambiente connesso,” ha dichiarato Henrik Green.

Volvo sta collaborando con Google anche nell’ambito di un’altra iniziativa di aggiornamento dei recenti modelli Volvo che vedranno l’aggiunta di Google Local Search, un’applicazione di servizi basati sulla localizzazione. L’applicazione verrà rilasciata attraverso un aggiornamento del sistema di navigazione Sensus offerto ai clienti. Maggiori dettagli verranno comunicati in occasione di Google I/O, l’evento tecnologico annuale organizzato da Google, che si terrà il prossimo 17 maggio.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Volvo Cars Italia