Lynk & Co vuole uscire dall’ombra e inizia al salone di Shanghai

Dopo il crossover 01 lanciato in ottobre tocca ad un altro modello pensato per i millenials: il concept della berlina 01

Ricordate Lynk&Co? Il nuovo marchio della cinese Geely Holding Group, il gruppo che in Europa possiede la Volvo e la London Taxi Company. Per fine anno il crossover 01 già presentato nell’ottobre 2016 sarà pronto per la produzione e la commercializzazione, che inizierà dal mercato cinese, che da qualche mese ha messo da parte la predilezione per le berline scoprendo i SUV ed i crossover.

A fare compagnia al suo primo modello al salone di Shanghai ha portato una berlina ancora allo stadio di concept: la 03, che come la 01 dovrebbe essere basati sulla piattaforma Compact Modular Architecture. Un pianale condiviso con la “cugina” Volvo, dalla quale Lynk&Co può attingere per risorse di progettazione ed ingegneristiche.

Lynk & Co concept 01 Shanghai 2017

Al contrario però di Volvo, che per la XC 90 vista al salone di Ginevra ha collocato la soluzione del motore ibrido plug-in solo nell’alto di gamma, nel caso della giovanissima marca sino-scandinava le voci riferiscono di un motore ibrido ricaricabile per entrambi i modelli, 01 e 03, affiancati a un turbo tre cilindri 1.500cc., seguiti da un quattro cilindri due litri e da un vero modello elettrico in seguito. Tutta potenza inviata ad una trasmissione che prevede quattro ruote motrici.

In altri termini per queste vetture nate dalla matita di Peter Horbury, per ora la novità non sembra in soluzioni tecnologiche particolarmente avveniristiche. O in interni folcloristici, se è per questo. Piuttosto quello che è innovativo è il modello di business, che punterebbe a modelli mono-tipo o quasi da comprare soprattutto online.

Secondo il sito specializzato Car News China ad occuparsene nel mercato nazionale sarà Alibaba, mentre in Occidente toccherà a Microsoft. A questi canali di vendita saranno affiancati abbonamenti “pay-as-you-go” nei quali l’automobilista potrà pagare per l’uso del veicolo on-demand invece che possedendolo in modo convenzionale. E considerando che è un’offerta che può piacere soprattutto se non esclusivamente ai millenials la marca non si stanca di battere sulle doti di connettività della 01 e 03, quasi a toccare un tasto caro proprio a quella audience.


Credito foto di apertura: sito internet internazionale Lynk & Co