Con le Zoe la Sicilia non è più periferia elettrica d’Italia

La società di noleggio Sicily by Car porterà sull’isola duecento Renault e fino a quattrocento colonnine Enel

Che in molti ambiti l’autonomia (finora spesso modesta) delle auto elettriche sia stato un macigno per la loro diffusione anche più del loro costo sembra sempre più dimostrato. Un esempio sono le vendite della (non a buon mercato) BMW i3: in Germania ed altrove le vendite delle versioni con range extender finora tendevano a essere molto più consistenti di quelle con la sola batteria. I numeri visti a partire dall’arrivo della nuova versione, con più autonomia, hanno capovolto il quadro.

Un altro contesto in cui finora scarsa era la considerazione per le auto elettriche era quello delle flotte. Ma abbiamo appena avuto modo di apprendere che un’azienda che opera nel noleggio auto come Sicily by Car sta per introdurre nella propria flotta duecento Renault Zoe.

Da quando ha la nuova e più capace batteria da 41 kWh, l’auto elettrica francese non solo va come un… treno nelle vendite europee: ora attira l’attenzione anche di chi le auto le noleggia. In passato molte società del settore erano tenute a distanza dalla questione dell’autonomia.

Ma con 400 km NEDC certificati, pari a circa 300 km in condizioni di utilizzo reali, anche questo diventa un ostacolo del passato. Il progetto prevede peraltro anche un impulso allo sviluppo della rete di colonnine di ricarica presenti nell’isola. Sicily by Car installerà fino a quattrocento colonnine di ricarica Enel per veicoli elettrici nelle principali località e lungo i percorsi turistici della regione.

L’iniziativa è certo indispensabile per utilizzate le Renault a zero emissioni, visto che mentre scriviamo sul sito dedicato Enel risultano solo cinque postazioni in tutta la Sicilia. Le colonnine saranno ovviamente utilizzate da chi noleggerà le Zoe, ma alcune non saranno riservate solo alla flotta Sicily by Car bensì a disposizione di chiunque intenderà ricaricare un veicolo elettrico.

Il presidente di Sicily by Car Tommaso Dragotto ha commentato nella nota: “Credo assolutamente che il futuro della mobilità e della qualità del territorio risiedano nei veicoli elettrici dove tecnologia e innovazione sono orientate a soluzioni sempre più avanzate di circolazione eco-compatibile. Da oggi saremo in grado di offrire una nuova modalità di guida a emissioni zero qui in Sicilia, una terra dove la tutela del patrimonio naturale deve essere una priorità condivisa e ricercata dalla Pubblica Amministrazione e dalle Compagnie private”.

 


Credito foto di apertura: ufficio stampa Renault Italia