Due anni di attesa per la DS 7 Crossback ibrida plug-in

A Ginevra però si potrà già vedere in anteprima il SUV con cui la marca francese sfiderà le rivali d’oltre Reno

Al salone di Ginevra quest’anno si parlerà m0lto francese, e una delle anteprime più interessanti della rassegna romanda sarà la DS 7 Crossback. La marca del gruppo PSA la presenterà nella primavera 2019 alla clientela nella versione, quella che qui più interessa, ibrida ricaricabile. Si tratta del primo SUV commercializzato dal marchio più ambizioso del gruppo francese (o dovremmo già dire franco-tedesco?). In ogni caso per restare in area di prodotto premium, si sa già che sarà prodotta a Mulhouse, tanto per restare al confine tra Francia e Germania.

Le motorizzazioni convenzionali arriveranno però molto prima: da gennaio 2018. Il primo ibrido plug-in della marca transalpina sarà sviluppato sulla piattaforma EMP2, che è rivolta a segmento C e superiore. Ci si attende un motore benzina da 200 cavalli abbinato ad una coppia di motori elettrici, ripartiti tra davanti e dietro, ciascuno in grado di sviluppare 80 kW. In breve, la potenza totale sarà dell’ordine dei 300 cavalli, con quattro ruote motrici a tenerli a bada.

E la batteria? Quella è prevista da 13 kWh, in grado di spingere silenziosamente la DS 7 Crossback per 60 chilometri. A conciliare la guida silenziosa anche, come da tradizione del gruppo francese, le sospensioni: stavolta non le idro-pneumatiche delle antenate, ma quelle attive DS Active Scan Suspension. Assististite anche che da una telecamera frontale in grado di esaminare la superficie stradale, tarando di conseguenza l’assetto in base allo stato delle strade.

In attesa di scoprire proprietà ancora più sfacciatamente autonome sulla Crossback (attesa con prezzi al livello della concorrenza tedesca o quasi), abbondano le tecnologie ADAS. Il Connected Pilot dispone di sensori di bordo, la telecamera frontale e cruise control attivo per mantenere distanza di sicurezza e veicolo in  traiettoria fino a 180 km/h. La Crossback sarà anche di aiuto nei parcheggi, effettuando le opportune manovre da sola, con gran padronanzna di sterzo, acceleratore e freno. Prevista anche la frenata automatica di emergenza (con rilevamento di pedoni e/o animali), vigilanza sull’attenzione del guidatore, il riconoscimento attivo della segnaletica stradale.

CL_17.021.012


Credito foto di apertura: sito stampa Citroën Italia