Samsung SDI farà crescere autonomia e formato delle batterie

Per rimanere sulla breccia annunciati 600 chilometri per le celle prismatiche e nuove celle cilindriche 2170

Ieri al salone di Detroit uno dei principali protagonisti del mercato globale delle batterie, Samsung SDI, ha presentato un prodotto di prossima generazione dalle ampie capacità di ricarica veloce e dall’accresciuta densità di energia. La casa coreana afferma, grazie alla tecnologia della sua nuova batteria a celle prismatiche, di poter ricaricare in venti minuti un’auto elettrica all’80% della capacità: l’energia necessaria per affrontare 500 chilometri di autonomia. La produzione su larga scala della nuova batteria è prevista però solo per il 2021.

A Detroit ha rivelato anche di aver iniziato a muoversi nel settore per essa finora inesplorato delle celle cilindriche destinate all’impiego auto. Samsung SDI ha realizzato un nuovo modulo di batteria integrata che avrà un 10% di componenti e di peso in meno rispetto a modelli in concorrenza.

Un modulo per veicoli elettrici abitualmente consiste di dodici celle con capacità di 2~3 kWh. Il modulo proposto dai coreani ha più di ventiquattro celle di capacità di 6~8 kWh, più adeguato alle crescenti esigenze delle case auto che vogliono mettere in campo veicoli a batteria.

Il tipo di cella scelto da Samsung SDI è il 21700, lo stesso che Tesla inizierà presto a montare sui suoi nuovi modelli, anche se gli americani le chiamano 2170. L’azienda ha fatto capire che questa sarà la soluzione preferita anche da altre case che hanno veicoli elettrici performanti in via di realizzazione, come ad esempio le sino-americane Lucid Motors e Faraday Future.

Samsung SDI ha inoltre presentato una linea di sistemi a 12 e 48 volt, dispositivi per i quali si sta ampliando il potenziale di mercato come soluzione preferita dai costruttori auto per ridurre le emissioni. Sistemi a bassa tensione favoriscono il risparmio nei consumi dei motori convenzionali fino al 20%, grazie a soluzioni sempre più diffuse come i dispositivi start-and-stop.


Credito foto di apertura: Samsung SDI website