Samsung SDI aumenterà la produzione di batterie in Europa

Dopo LG Chem in Polonia la rivale coreana si insedia in Ungheria per aumentare la sua attrattiva coi marchi tedeschi

L’Ungheria fa già parte da tempo del background della marca Audi: a Gyor si costruiscono motori ad elevate prestazioni come i dieci cilindri delle sportive R8. Presto il paese danubiano potrebbe diventare un riferimento importante anche per le future vetture dei quattro anelli a propulsione elettrica. Infatti Samsung SDI ha confermato (in questo post in lingua coreana) investimenti da $358 milioni per costruire una fabbrica che entro metà del 2018 produrrà batterie per auto in grado di equipaggiare 50.000 esemplari l’anno, a pieno regime.

Per il primo SUV Audi elettrico (probabilmente sarà la Q6) ne saranno necessarie meno, inizialmente. Ma una fornitura prestigiosa che si aggiunge all’attuale rapporto con BMW sarebbe, mentre il mercato cinese si fa più difficile per i produttori esteri, un forte impulso alla penetrazione dell’azienda coreana sui mercati degli EV. Il gruppo Volkswagen sembrava puntare ad arrivare a produrre in proprio le batterie e si parlava di uno stabilimento in Bassa Sassonia. Ma ieri l’amministratore delegato Mathias Müller incontrando i giornalisti di Amburgo ha detto che per ora a Wolfsburg non hanno intenzione di svenarsi con una fabbrica di batterie.

I produttori coreani sembrano volersi posizionare per l’opportunità di fare più affari di ora coi marchi tedeschi. Un’altra coreana, la LG Chem ha in programma di aprire un’altra fabbrica di batterie: in Polonia. L’Ungheria, come ricordava questo sito finanziario coreano la settimana scorsa, non è un terreno nuovo per Samsung, che in passato ha prodotto là schermi al plasma. Con una sede nella Mittel-Europa anche la società asiatica si collocherà più vicina ai potenziali clienti. Anche se le Audi elettriche saranno prodotte in Belgio, a Bruxelles, in generale molte filiere di modelli tedeschi e non potrebbero approfittare del vantaggio logistico. Oggi le batterie prodotte per le BMW i3 arrivano invece dalla sede coreana. Inoltre la nuova sede ungherese è anche geograficamente vicina all’Austria, dove ha sede la divisione batterie che Samsung SDI ha rilevato dalla Magna Steyr, offrendo altre opportunità di integrazione produttiva.


Credito immagine di apertura: Samsung SDI website