BYD: da leader dei mercati a leader dei profitti

L’azienda cinese di Shenzen leader nelle nuove tecnologie si rivela un’altra puntata vincente di Warren Buffett

Il giornalista finanziario Russell Flannery sul sito di Forbes è stato velocissimo a prendere visione dei risultati di BYD, il costruttore cinese di auto, autobus e prodotti nel settore delle energie verdi. Gli incentivi che il governo asiatico ha profuso a pieni mani sembrano essere stati una manna: i profitti sono saliti nei primi sei mesi del 384% fino all’equivalente di $348 milioni. Grazie in particolare alle vendite (aumentate di 1,6 volte) di veicoli, auto e mezzi commerciali, graditi alle politiche governative anche i ricavi sono cresciuti in verticale: del 44% rispetto all’anno precedente. I risultati ne seguono altri altrettanto eclatanti: a marzo i profitti netti annunciati per il 2015 erano stati un incredibile 551% rispetto all’anno prima.

L’azienda di Shenzen, che ha a capo il miliardario Wang Chang-fu, vede quindi ampiamente ricompensato il fatto di essersi gettata da anni a capofitto nelle energie rinnovabili e nella mobilità sostenibile. Si è così creata un know-how di vantaggio sulla maggioranza dei concorrenti, accorsi solo di recente. Al contrario di chi aveva vista lunga come il mitico Warren Buffet che ha già preso il 9,89% del capitale di BYD: oggi il 27% del mercato globale delle nuove energie è in mano a questa società che mette il proprio marchio su autobus elettrici come su pannelli solari. E sulle mascherine di due dei modelli di auto a batterie più venduti al mondo: la Tang e la Qin. Nei primi sei mesi ne sono state prodotte quasi cinquantamila. Il che le permette di detenere una quota del 36% nel settore delle auto passeggeri secondo i dati della China Association of Automobile Manufacturers.

Mentre in Cina crescono i dubbi sulla consistenza di tante società accorse per strappare una parte della torta degli incentivi, BYD invece non fa che collezionare record di vendite ed aprire sedi e fabbriche ai quattro angoli del mondo. E dopo aver ottenuto il posto di azienda numero uno al mondo nella vendita di auto elettriche rivaleggia con Panasonic per il primato nel business sempre più attraente delle batterie per auto. E visti i profitti recenti, Buffett ancora una volta pare aver avuto fiuto per un buon affare…


Credito foto di apertura: BYD USA corporate website