Cambiare un Bolt con un Blitz

Confermato al salone francese il debutto della Chevrolet elettrica rinominata Opel Ampera-e in Europa

Il marchio Opel da poco ha iniziato a risollevarsi e già si pone obiettivi ambiziosi. Il più sorprendente potrebbe essere forse considerato quello di sfidare il successo della BMW i3. E’ quello che ha scritto pochi giorni fa la pagina motori del quotidiano austriaco Kleine Zeitung, sottolineando che il mezzo con cui si propone di spuntarla è già piuttosto noto nel mondo dell’auto: si tratta dell’attesissima Chevrolet Bolt. Opportunamente ri-etichettata e con lo stemma del lampo sulla mascherina la vedremo in Germania ed Europa già nel 2017.

Qualche perplessità resta sulla scelta del marchio di Rüsselsheim di riproporre per la versione europea della vettura costruita nel Michigan lo stesso nome Ampera-e che viene utilizzato sull’attuale e poco fortunata vettura tedesca. La nuova elettrica della General Motors nasce con un range di poco più di 300 chilometri, una batteria che in un’ora arriva all’ottanta per cento della carica e perfino a prezzi contenuti (poco meno di €28.000 negli Stati Uniti), abbastanza per attirare quell’attenzione di cui la sorella maggiore non ha mai beneficiato.

Confermando la novità, che sarà presentata al pubblico ed agli addetti ai lavori al prossimo salone di Parigi, al settimanale tedesco Wirtschaft Woche la direttrice del marketing Opel Tina Müller ha anche promesso che stavolta sarà un modello in grado di rispondere alle aspettative, sia dal punto di vista delle qualità che dei prezzi. In una nota ufficiale diffusa oggi, Opel ha indicato in 360 Nm i valori di coppia, in 204 cavalli (150 kW) la potenza. Per arrivare a 50 km/h avrà bisogno di 3,2 secondi, accelerando da 80 a 120 km/h in solo 4,5 secondi. C’era un tempo in cui le auto elettriche erano solo adatte ai campi da golf, ricordate?

Opel Ampera-e Paris
Esordio al salone di Parigi per la Opel che nasce dalla Bolt (Credito foto: Opel global media website)

Credito foto di apertura: General Motors global media website