L’auto elettrica record di vendite che è un mistero in Europa

La scelta GM di ‘oscurare’ il marchio Chevrolet ha fatto sì che quasi non ci siamo accorti delle 100.000 Volt vendute

Quando General Motors ha deciso di sacrificare la presenza del marchio Chevrolet in Europa al rilancio del marchio Opel, probabilmente una delle ultime preoccupazioni dei vertici del gruppo erano i veicoli elettrici. Peraltro, alla luce dell’annuncio di ieri, gli europei interessati alla mobilità elettrica si sono persi qualcosa: la possibilità di salire e guidare uno degli EV di maggior successo della storia. Chevrolet ha infatti annunciato che le vendite delle Volt sono arrivate a 100.000, una quota non trascurabile anche per le auto convenzionali.

La Chevrolet Volt non assicura solo una godibile esperienza di guida al volante, ma è diventata il primo mezzo con tecnologia elettrica plug-in ad essere diventato veramente popolare” ha detto Steve Majoros, direttore del marketing di Chevrolet per le auto ed i crossover. Buona parte del successo sembra essere dovuto ai progressi nell’autonomia della Volt di seconda generazione, che raggiunge i 130 chilometri in modalità solo elettrica, ovvero circa il 40% in più della prima versione commercializzata.

Da quando sono iniziate le vendite, le Volt hanno percorso quasi un miliardo e mezzo di miglia (2,4 miliardi di chilometri) in modalità elettrica e quasi due e mezzo complessivamente (circa quattro miliardi di chilometri). Il gap è coperto dal range extender di cui sono dotate le piccole Chevrolet, il motore termico che ricarica la batteria realizzata dalla coreana LG quando arriva al limite. I conducenti delle Volt hanno risparmiato quasi 220 milioni di litri di carburante, tanta benzina da riempire 87 piscine olimpioniche.

100.000 chevrolet volt


Credito immagine di apertura: Chevrolet media website