Perché i concessionari cambieranno idea sui veicoli alternativi

Le auto usate a propulsione elettrica e ibride sono molto ricercate e passano pochissimo tempo invendute sui piazzali delle concessionarie

Le case automobilistiche che si sono lanciate nella produzione di vetture a zero emissioni non ci hanno messo molto a scoprire che coi numeri di vendita minimalisti in grado per ora di generare, concessionari e loro venditori sarebbero diventati un ostacolo alla diffusione di questi modelli. Peraltro le cose stanno cambiando, e anche in America, dove i bassi prezzi della benzina stanno rilanciando la popolarità di SUV e pickup a dispetto delle vendite degli EV. ci sono segnali in questo senso: segnali che piacciono ai concessionari.

Il popolare sito iSeeCars.com ha passato al setaccio i dati di oltre 2,2 milioni di auto usate vendute nei primi cinque mesi dell’anno. Tra i veicoli che hanno già avuto un proprietario, cinque di quelli che restano meno tempo sui piazzali delle concessionarie sono auto che non sono spinte da carburanti fossili, a cominciare dalla Toyota Prius Plug-In Hybrid. Gli altri cinque sono crossover e due auto sportive.

Credito tabella: www.iseecars.com

In media iSeeCars.com ha trovato che auto fino a tre anni di età richiedono 42,4 giorni per trovare un nuovo proprietario. Le auto della Top10 invece solo tra i 19,7 ed i 29,4 giorni. La brevità del periodo passato su un piazzale di una concessionaria è indubbiamente indicativa della popolarità di un modello, anche se l’equilibrio tra domanda ed offerta viene raggiunto per una combinazione di diversi fattori. Per i veicoli elettrici usati il prezzo diventa un fattore positivo rispetto a quello alto del prezzo di acquisto del nuovo.

Questo non sempre avviene in tutti i casi. Anche i prezzi dell’usato sono influenzati dal gradimento del pubblico come quelli del nuovo. Uno dei più popolari mezzi sul mercato americano, il Ford F-150, è così richiesto che ci vogliono 50 giorni per rivenderne uno usato, la sua popolarità fa infatti sì che si svaluti molto poco, e quindi il prezzo alto ne rallenta le vendite fino a trovare il cliente disposto a sborsare una cifra discretamente alta per un usato.


 Credito foto di apertura: Toyota media website