Italia: auto elettriche più vendute – maggio 2022

1. Fiat 500 elettrica (749); 2. Smart EQ Fortwo (450); 3. Peugeot E-208 (297)

I nuovi dati resi pubblici dall’associazione delle case auto estere UNRAE indicano che a maggio il mercato con 121.299 immatricolazioni ha registrato un calo del 15,1% rispetto al maggio 2021, un calo più contenuto grazie all’apertura il 25 maggio scorso della piattaforma per la prenotazione degli incentivi, dopo che da inizio anno le perdite nel settore del nuovo erano arrivate anche a -33%. Nei primi cinque mesi sono state immatricolate 556.974 auto nuove: un calo del mercato del 24,3% equivalente a oltre 178.000 vetture in meno rispetto allo stesso periodo 2021. Negli incentivi l’esecutivo ha voluto fortemente inserire le ibride plug-in, che in effetti hanno superato in modo significativo le elettriche pure, al tirare delle somme del 31 maggio. Le elettriche pure vendute sono state 4.489 contro le 5.172 dello stesso mese del 2021, con una quota che è cresciuta al 3,7% dal 3,6% dello scorso anno grazie alla marcia indietro dei numeri complessivi. In cinque mesi trascorsi da inizio anno, i BEV totalizzano 18.889 esemplari contro i 23.361 dello stesso periodo 2021: anche in questo caso la quota è cresciuta rispetto al totale del mercato, dal 3,1% dell’anno scorso al 3,3% del 2022.

Ma se si pone lo sguardo sui totali delle ibride ricaricabili si nota una salute ben diversa: sono state 7.476 le unità consegnate, poco meno delle stesse del 2021 (erano 7.747) e la fetta rispetto al totale delle vendite è passata dal 5,4% del 2021 al 6,1% del 2022. Se guardiamo alle consegne delle ibride plug-in dal 1 gennaio al 31 maggio annotiamo 30.248, oltre 10.000 esemplari più delle elettriche pure quindi, e anche qui poco distante dai numeri del più generoso 2021: 30.871 erano state le vendite su cinque mesi l’anno passato. Quanto alla quota sul mercato, il 4,2% del 2021 è salito al rispettabile 5,4% di quest’anno. Le ibride convenzionali a maggio sono cresciute in assoluto, con 41.127 esemplari immatricolati rispetto ai 40.387 del 2021, e la quota di allora del 28% è salita al 33,5% quest’anno.

Quanto alla Top3 delle auto elettriche ancora un buon mese per la 500 a zero emissioni locali, che ormai non fa rimpiangere la versione tradizionale, che ha confermato il primato di aprile con 749 esemplari venduti: da notare che si tratta del secondo miglior risultato mensile ottenuto da un modello quest’anno dopo il primo posto ottenuto a febbraio proprio dalla piccola Fiat elettrica, che allora aveva totalizzato 1.057 unità. Secondo posto a maggio per Smart EQ Fortwo ( 450) davanti a Peugeot E-208 (297) a chiudere il podio. Nella Top5 anche Renault Twingo (275) e Dacia Spring (269).

Il lockdown a Shanghai si è fatto sentire 951 con l’assenza di consegne Tesla ai clienti: perciò non si trovano Model Y o Model 3 nelle prime posizioni. Ma nella classifica generale delle vendite italiane nel 2022 Model Y resta in corsa, sebbene al quarto posto (951 immatricolazioni). Le prime posizioni confermano 500 elettrica (2.798 unità) davanti alla Spring (1.875) e alla Smart due posti (1.696). Miglior modello PHEV a maggio ancora una volta Jeep Compass (1.982) davanti a Renegade (725) e alla BMW X1 (593). Questi modelli, con totali ovviamente superiori, sono sul podio anche nelle classifiche di vendite dopo cinque mesi, mentre tra le ibride convenzionali immutati i soliti primi due posti per Fiat Panda mild hybrid e Lancia Ypsilon.

Credito grafico: AUTO21; fonte dati: UNRAE