Webasto a inizio 2020 avvierà la produzione di pacchi batterie per autobus in Germania

Il gruppo industriale tedesco assemblerà pacchi batterie basati su celle Samsung SDI e per adattare alle nuove linee due siti produttivi presso Ratisbona investirà quasi €30 milioni

Il gruppo della fornitura automotive Webasto ha annunciato l’avvio dell’assemblaggio di pacchi batterie destinati a veicoli elettrici. La produzione sarà destinata ad una azienda europea che realizza autobus ed avviene nel sito produttivo di Schierling, non lontano da Ratisbona.

In questa sede Webasto ha investito undici milioni di euro per attrezzarla per i nuovi compiti. La linea si metterà in moto all’inizio del 2020. A Schierling l’impianto lavorerà partendo da celle fornite da Samsung SDI e queste usciranno dalla fabbrica assemblate in pacchi batteria pronti per il cliente.

L’annuncio di Webasto che si riferisce a un cliente attivo nella manifattura di autobus sembra segnalare che le celle coreane siano particolarmente gradite per l’impiego su questo tipo di veicoli di recente. Un altra industria tedesca, Akasol, ha annunciato a settembre un accordo con Samsung SDI per una fornitura pluriennale di celle per una capacità di 13 GWh, celle che saranno destinate per la maggior parte proprio a nuovi autobus elettrici.

Le lavorazioni dei pacchi batteria Webasto non saranno interamente concentrati a Schierling: in un altro stabilimento nella sede di Hengersberg saranno costruiti gli involucri in alluminio che conterranno le celle (ed eventuali sistemi di raffreddamento). A conferma che la filiera delle batterie è un motore di investimenti, arriva la conferma che l’azienda per questa sede ha messo in moto altri €18 milioni,  creando anche creato un impianto di collaudo e prototipazione per le batterie.

La società tedesca guidata da Holger Engelmann e che ha ormai più di 120 anni di attività alle spalle, ha iniziato a allargare il proprio core business che riguardava soprattutto tetti e impianti di riscaldamento, muovendosi nel campo dell’elettromobilità con soluzioni di ricarica (inclusi wallbox per privati ed aziende) e sistemi di batterie.

Webasto non si muove solo sullo scenario continentale e domestico, ma si sta anche preparando ad entrare nel mercato asiatico. Lo sviluppo e la produzione di sistemi di batterie saranno localizzati nel nuovo sito Webasto a Jiaxing, in Cina, dove già si producono tetti. Secondo l’annuncio, l’apertura è prevista per l’inizio del 2020. Le celle di quel sito produttivo dovrebbero provenire da Wanxiang A123, con la quale già i tedeschi collaborano per altri progetti.


Credito foto: ufficio stampa Webasto