Così pedoni e ciclisti potranno accorgersi (e identificare i suoni) delle auto elettriche

La sicurezza nei centri urbani ha portato a direttive che renderanno sempre più caratteristici i rumori artificiali emessi dai dispositivi AVAS di veicoli elettrici come il SUV Mercedes EQC

Dal primo luglio di quest’anno è stata resa obbligatoria la presenza sulle auto dell’AVAS, il dispositivo che simula il rumore del motore convenzionale sulle auto elettriche quando marciano a bassa velocità oppure in retromarcia.

La direttiva della UE stipula che veicoli ibridi, elettrici e fuel cell, inclusi autobus e veicoli commerciali debbano avere installato l’Acoustic Vehicle Alerting System per tenere in allerta eventuali utilizzatori delle strade nelle vicinanze dei mezzi che li montano.

Nel territorio dell’Unione Europea è previsto che il dispositivo sia in funzione fino alla velocità di 20 km/h. Nella Direttiva che impone l’obbligo sono inclusi parametri e dettagli sulle caratteristiche dei dispositivi AVAS, compresi il volume minimo e massimo del suono e certe componenti del suono stesso.

Nel gruppo Daimler ad occuparsi in particolare di questo aspetto sono stati gli specialisti di suono ed acustica impegnati presso il Mercedes-Benz Technology Centre (MTC) di Sindelfingen.

Come suggerisce il video diffuso dalla casa sveva. le postazioni di prova hanno contribuito a sviluppare suoni esterni che sono stati sottoposti a test e personalizzati su vari modelli di auto elettriche. Del programma ha fatto parte una “testa artificiale” che ha interpretato un ospite del SUV elettrico EQC registrando i più flebili rumori e simulando l’udito umano al suo meglio.

L’AVAS Mercedes-Benz è differenziato per i mercati europeo, americano, giapponese e cinese. Negli USA vi sono istanze diverse per quanto riguarda il volume del suono. Inoltre il veicolo deve generare rumore crescente quando una marcia è inserita, fino al raggiungere i 30 km/h, 10 in più rispetto a quanto previsto nei paesi dell’Unione Europea.

Nel video sono anche chiare le differenze di suono emesse da tre modelli Mercedes, EQC 400 4Matic, CLA 180 Coupé e la CLA 200 Coupé nel caso siano esportate sul mercato statunitense rispetto alla versione europea. Per quanto riguarda l’AVAS, va infine preso nota che ai clienti non sarà permesso disattivare il sistema.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Daimler AG