Il ‘rumor’: lancio al prossimo CES di Las Vegas per la nuova Nissan Leaf E-Plus

Batteria da 60 kWh di capacità e 200 cavalli per la Leaf che punta ad essere un protagonista a lungo termine, ma sorprende l’assenza dell’impianto di raffreddamento a liquido per i moduli

Dopo il giallo della detenzione di Carlos Ghosn, Nissan ha scelto di evitare un paio di appuntamenti globali come il Salone di Los Angeles ed il Nissan Futures ad Amsterdam che si sarebbero prestati a lanciare la nuova versione Leaf con batteria di maggiore capacità (da molti chiamata E-Plus), ma stamattina Peter Schwierz sul sito electrive.net se ne è uscito con uno scoop: Las Vegas.

Al prossimo CES, che aprirà l’8 gennaio 2019 nella città del Nevada, vedremo la Leaf con batteria da 60 kWh. Il sito specializzato tedesco ha citato fonti anonime dell’ambiente delle concessionarie per questa indiscrezione. La nuova versione dovrebbe essere disponibile da maggio nei principali mercati europei.

Secondo quanto riferisce Schwierz l’aspetto della nuova Leaf dovrebbe essere sostanzialmente immutato rispetto al modello che in Italia da tre mesi è in testa alle vendite di auto elettriche. Accanto alla capacità maggiore, che porterà una maggiore autonomia ancora da precisare, ci sarà un sistema di ricarica veloce DC ancora con connettore giapponese CHAdeMO ma con maggiore potenza, visto che salirà fino a 100 kW.

La nuova versione costerà poco meno di €6.000 più della versione standard con batteria da 40 kWh, ed avrà una potenza di 149 kW rispetto ai 110 kW del primo modello. Tuttavia pare che non sia dotata di un impianto di raffreddamento a liquido dei moduli formati da celle LG Chem, come invece preferiscono numerosi modelli della concorrenza.

Nei mesi passati la mancanza di questo dispositivo è stata considerata da molti la causa del cosiddetto Rapidgate: l’aumento delle temperature della batteria verificatosi in taluni casi di ripetute e ravvicinate ricariche ad alta velocità, fenomeno che ha finito per rallentare vistosamente la velocità delle ultime ricariche nel caso di lunghi viaggi.

Electrive si è anche chiesta se Nissan possa eventualmente decidere di dotare la Leaf E-Plus della ventola di raffreddamento supplementare che è invece apparsa sull’ultimo modello di furgone elettrico E-NV200.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Nissan Motor