Prototipo Range Rover Sport a guida autonoma passa l’esame del traffico di Coventry

Una Range Rover Sport a guida autonoma ha completato con successo il giro di una delle strade più impegnative del Regno Unito, la Coventry Ring Road, culmine del programma UK Autodrive

Il gruppo Jaguar Land Rover non è il primo venuto quando si tratta di guida autonoma: in particolare, gli inglesi non nascondono di puntare un giorno perfino a disporre di sistemi in grado di lavorare fuori strada o col maltempo, condizioni complesse per la limitazione o l’assenza di riferimenti, leggi di dati per i sensori da dare in pasto ai computer.

Ma altrettanto complicati per gli algoritmi delle reti neurali che setacciano i dati dei sensori delle auto che vogliono rimpiazzare i guidatori, sono certe situazioni urbane o anche suburbane. In Gran Bretagna come in Italia ci sono tangenziali e circonvallazioni difficili più di altre e un prototipo di Range Rover Sport a guida autonoma è appena riuscito a farsi largo nella circonvallazione di Coventry.

Sulla Ring Road di Coventry ha cambiato con successo corsie, preso e lasciato gli svincoli e si è fuso con il traffico mentre obbediva al limite di velocità di 64 km / h. Se si domanda perché a Coventry, la risposta l’ha data Mark Cund, direttore della ricerca sui veicoli autonomi della Jaguar Land Rover: “La Coventry Ring Road è nota per le sue complicate strade di scorrimento e le uscite. Rende condizioni molto difficili, specialmente quando sono sotto pressione nell’ora di punta“.

Il test di guida autonoma, sul quale è stato diffuso il video che abbiamo postato qui sopra, fa parte del progetto UK Autodrive, finanziato dal governo del Regno Unito con 20 milioni di sterline (circa €22,9 milioni al cambio attuale).

Terminato questo mese al culmine di un programma triennale, il progetto ha consentito agli ingegneri di Jaguar Land Rover di completare i test sulle auto a guida autonoma su tracciati privati prima di utilizzare le strade pubbliche a Milton Keynes e Coventry.

Oltre alle funzionalità installate d’ufficio come Adaptive Cruise Control, il prototipo Range Rover Sport a guida autonoma è stato modificato per montare sensori di navigazione, radar e LiDAR.

Grazie a questi sensori il SUV britannico è in grado di gestire rotatorie, semafori, pedoni, ciclisti e altri veicoli su strade complicate. Inoltre può anche parcheggiarsi da solo. Jaguar Land Rover prevede di offrire auto a guida automatica ai clienti entro 10 anni.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Jaguar Land Rover