Quaranta nuovi modelli PSA con la presa entro il 2025 sono abbastanza?

Sono abbastanza a giustificare la creazione di una nuova business unit diretta da Alexandre Guignard, che 24 ore al giorno penserà alla mobilità elettrica

Il primo aprile, il gruppo PSA ha dato il via alla propria divisione incaricata di rispondere alle istanze di rinnovamento dell’attuale transizione energetica. Il raggio di azione della nuova business unit sarà globale e farà leva su tutti gli aspetti che consentiranno all’azienda ed ai suoi marchi di proporre modelli elettrificati.

Alla divisione alla cui guida è stato chiamato Alexandre Guignard si interfacceranno di volta in volta tutti e cinque le marche auto che fanno capo a PSA: Peugeot, Citroën, DS ed Opel/Vauxhall, oltre al marchio della mobilità Free2move, che spazia anche nel settore della finanza e leasing.

Avere un punto di riferimento che quotidianamente avrà come proprio focus la mobilità elettrica, dovrebbe agevolare la transizione efficiente del gruppo di Carlos Tavares verso un obiettivo che quanto a valori di emissioni fissati in Europa costituisce una sfida importante, considerando l’attuale presenza in percentuale dei modelli crossover e diesel nella gamma.

Linda Jackson, che dirige la marca Citroën, presso la quale sarà distaccata la nuova business unit ha dichiarato tra l’altro nella nota« La transizione energetica è una opportunità che la nostra società raccoglie lanciando una offensiva tecnologica senza precedenti resa possibile dalle nostre piattaforme adatte a alimentazioni multiple”.

Al salone di Detroit dello scorso gennaio Tavares deciso di annunciare che entro il 2025 il gruppo da lui diretto avrebbe offerto quaranta modelli elettrificati, dalle elettriche al 100% alle ibride plug-in, il che darà molto lavoro da fare in prospettiva al nuovo reparto di Alexandre Guignard.

Entro il 2019 vedremo due modelli nativi elettrici transalpini: la Peugeot 208 e la DS 3 Crossback. Si tratta di versioni a zero emissioni di modelli sui quali in PSA si punta per i grandi volumi e per continuare a conservare i margini da record nella storia del gruppo sfoggiati nel 2017. Nel 2020 arriverà anche la prima Opel al 100% elettrica dell’era PSA per la marca del lampo: la Corsa.


Credito foto di apertura: Carlo Marzetti/AUTO21