Le colonnine HPC precedono l’arrivo della Porsche Mission E

In una concessionaria di Berlino svelate le prime colonnine con tecnologia da 800 volt: capacità di ricarica DC prevista fino a 350 kW

Abbiamo raccontato qualche mese fa come le case auto tedesche abbiano preso molto sul serio la necessità vitale di far ricaricare velocemente e comodamente i propri clienti. Porsche anche più delle altre cinque del consorzio attualmente in campo, visto che ha in arrivo per il 2019 l’attesissima Mission E da 600 cavalli e da 500 chilometri di autonomia.

Intanto, per iniziare a “pasturare” il potenziale parco-clienti interessati alla prima nativa elettrica la casa di Stoccarda gioca d’anticipo sfornando le prime colonnine  HPC (High Power Charging) per ricarica rapida: tecnologia 800 volt, raffreddate a liquido (se si alzano le performance non solo le batterie ma anche le colonnine hanno problemi di smaltimento calore) e, ça va sans dir, veloci.

Il collega del sito tedesco Electrive Peter Schwierz era a Berlino quando sono state inaugurate le prime colonnine nella locale concessionaria Porsche Adlershof, e l’amministratore delegato della filiale nazionale Jens Puttfarcken gli ha detto: “Una volta che la (Mission) E arriverà sui mercati nel 2019, i clienti avranno la tranquillità psicologica di viaggiare per la Germania sulla prima auto elettrica con tecnologia ad 800 volt”.

Le prime due postazioni di ricarica (che nel design hanno una chiara aria di famiglia Porsche), hanno capacità massima di ricarica DC veloce da 350 kW. Si tratta di un valore impressionante, pur se in questo caso è bene precisare che va intesa come fino a un massimo di 350 kW. Per colonnine che utilizzano connettori Combo 2 lo standard attuale, ricordiamo, è di 50 kW, quindi una significativa differenza.

colonnine-hpc-porsche-ricarica-veloce

Quel valore, come chiariva la tabella sopra riportata, tratta da un articolo scritto da Volker Reber uscito nel numero 1 2016 del Porsche Engineering Magazine (che si trova anche in traduzione inglese qui), è un obiettivo ideale. Ma non ideale, bensì concreto è il traguardo che Porsche si è data per la sua Mission E di mettere nella batteria 400 chilometri di autonomia in 19 minuti: facendo viaggiare, però, la corrente a 220 kW, non ancora ai potenziali 350.

La velocità, anche in questo caso come in quello dei Supercharger Tesla che anch’essi guardavano ad una clientela affluente, implica sistemi più potenti, più costosi, anche più complessi. Nel caso delle meraviglie della ricarica, i numeri record si tradurranno in conti non a buon mercato, su cui la casa tedesca per ora non ha fatto dichiarazioni.

La squadra che per oltre due anni ha lavorato sulla tecnologia da 800 Volt si è quindi dovuta misurare con correnti di carica DC di parecchie centinaia di ampere che creavano notevoli problemi di calore. Per il problema del raffreddamento in Porsche hanno scelto di avvolgere i cavi in una miscela liquida di acqua e glicerina: una versione high-tech del comune antigelo…

Il raddoppiare il voltaggio delle colonnine HPC rispetto alle postazioni di ricarica oggi più comuni ha comportato il vantaggio di potersi servire di cavi di dimensioni proporzionalmente più piccoli rispetto a quelli che sarebbero stati necessari conservando il voltaggio oggi più diffuso.

Peraltro anche con questo vantaggio i cavi HPC, che misurano 6,5 metri di lunghezza pesano oltre i sei chili, non pochissimo, ma un peso accettabile e con ogni probabilità ottenuto usano metalli nobili (i cavi attualmente usati per ricaricare con corrente AC da 75 kW le monoposto del campionato FIA di Formula E sono realizzati in argento, ad esempio).

Prima di pensare che colonnine di ricarica veloce DC da 350 kW possano diventare lo standard nelle nostre città, quindi, occorreranno anni ed anni. E oltre ai costi importanti della colonnina (e del sistema di ricarica imbarcato sull’auto) c’è anche quello della produzione dell’energia per alimentare l’impianto: la concessionaria Porsche a Berlino ha dovuto realizzare una propria sottostazione che connette una griglia a medio voltaggio.

colonnine HPC Porsche 800 volt
Le prime due colonnine di ricarica veloce Porsche HPC sono state installate nella concessionaria di Berlino Adlerhof (credito foto: sito Porsche Germania).

Credito immagine di apertura: ufficio stampa internazionale Porsche