Guida semi-autonoma d’élite sulla Range Rover

L’ammiraglia  SVAutobiography Dynamic 2017 non rinuncia alla tradizione ma guarda al futuro

Dopo aver da poco presentato i propri progetti sulla guida autonoma, Jaguar Land Rover passa ai fatti ed oggi in coincidenza col lancio del modello model year 2017 della Range Rover SVAutobiography Dynamic, la vettura top di gamma del brand del gruppo inglese che di recente ha riscosso i maggiori successi sarà dotata di un pacchetto evoluto di tecnologie ADAS e per la guida semi-autonoma.

Attualmente le tecnologie base di assistenza alla guida per le Range Rover includono: cruise control, il rilevatore della distanza per la retromarcia in parcheggio, il limitatore di velocità, l’avviso di superamento della linea della propria corsia e l’AEB (Autonomous Emergency Braking). Quest’ultimo, i cui occhi sono in una telecamera puntata nel senso di marcia, identifica il rischio di collisione anticipando i guidatori che siano in ritardo nel reagire.

Altri dispositivi che i clienti possono aggiungere sono il monitor del punto morto, riconoscimento dei segnali stradali e del traffico in arrivo con la retromarcia innestata oltre all’Intelligent Speed Limiter che attinge al sistema di riconoscimento dei segnali del traffico per regolare la velocità del mezzo al limite prevalente. Nel Drive Pack i clienti troveranno anche un’altra importante dotazione di sicurezza: il Driver Condition Monitor che partendo dall’analisi dei movimenti dello sterzo identifica stanchezza o sonno da parte del guidatore.

Ferme le opportunità già note di equipaggiare una Range Rover, tuttavia con l’ulteriore passo avanti del prossimo “Drive Pro Pack” gli appassionati dell’elitario marchio britannico scopriranno l’Adaptive Cruise Control combinato col Queue Assist e la frenata di emergenza intelligente. I primi due aiuteranno il guidatore nel traffico mentre il terzo perfeziona le doti del sistema standard. Le Range Rover che montano il Drive Pro Pack beneficeranno anche di dispositivi Blind Spot Assist e Lane Keep Assist: correggeranno automaticamente la manovra del veicolo qualora il guidatore cambiasse corsia senza avvedersi di traffico in arrivo o superasse la linea bianca della propria corsia (quindi andando oltre il sistema che passando la linea bianca avvisa acusticamente senza intervenire).

Su una vettura come SVAutobiography Dynamic che di una ammiraglia ha anche la sostanza, dato che è spinta da un V8 cinque litri con compressore volumetrico da 550 cavalli abbinato ad una cambio automatico ZF otto marce, la marca inglese fa fare passi avanti anche all’infotainment, finora un po’ mortificato da display piccoli. Inoltre il sistema InControl Touch Pro è integrato con la gestione del traffico e permetterà di gestire alcune funzioni in remoto dallo smartphone.

Range Rover 2017 SVO


Credito foto di apertura: Land Rover media website