Dall’alleanza alla triplice intesa, per l’auto connessa

Renault e Nissan accelerano nell’espansione degli accordi globali sui software, dopo Sylpheo arriva Microsoft

Le due società che hanno appena concluso un contratto pluriennale globale per collaborare sulle tecnologie e le esperienze di guida connessa di prossima generazione hanno tre diversi “nomi e cognomi”: Renault, Nissan e Microsoft. Per chi proviene dal mondo dell’automobile tradizionale fa ancora un certo effetto leggere una nota congiunta che ha come sedi transcontinentali Parigi e Redmond: ma proprio da quelle sedi parte una cooperazione per sviluppare i servizi connessi di prossima generazione pensati per le automobili che utilizzano Microsoft Azure, piattaforma di smart cloud di Microsoft.

I nuovi servizi miglioreranno l’esperienza del cliente attraverso la navigazione avanzata, la manutenzione predittiva e servizi focalizzati sul veicolo, il controllo remoto delle funzionalità dell’automobile, esperienze di connessione mobile esterna ed aggiornamenti in modalità OTA. L’alleanza globale tra Renault e Nissan da tempo è attivissima per ciò che riguarda l’implementazione delle funzionalità di guida autonoma e di connettività su ampia scala per i modelli di fascia media.

Da pochi giorni è stata rilevata l’azienda francese Sylpheo, specializzata nello sviluppo di software e con esperienze interessanti sia per la guida autonoma che per il cloud. Lo staff proveniente da Sylpheo verosimilmente sarà un prezioso interfaccia coi colleghi americani nello sforzo di espansione dei programmi su veicoli connessi e servizi di mobilità. La rete di accordi in via di espansione punta a sviluppare tecnologie e funzionalità legate alla connettività per supportare il lancio, entro il 2020, di oltre 10 veicoli dotati della tecnologia di guida autonoma con servizi mirati a migliorare la fruizione del nuovo tempo libero a bordo.

Le auto sono sempre più connesse, intelligenti e personalizzate”, ha detto Ogi Redzic, senior vice-president dell’Alleanza Renault-Nissan, Veicoli connessi e Servizi di mobilità. “Grazie alla partnership con Microsoft, potremo accelerare lo sviluppo delle tecnologie chiave associate, necessarie per fornire ai nostri clienti gli scenari che si aspettano e proporne di totalmente nuovi e inimmaginati finora. Il nostro obiettivo è garantire una mobilità connessa per tutti, attraverso un’unica piattaforma globale.

Microsoft Azure mette a disposizione una piattaforma cloud globale, solida e sicura, su scala illimitata, che consente a Renault-Nissan di fornire servizi alla sua estesa clientela ovunque nel mondo. Renault-Nissan ha scelto Azure anche per il livello di sicurezza enterprise-grade e per il rigoroso impegno di Microsoft per gli standard di conformità. Inoltre, Azure supporta una molteplicità di sistemi operativi, linguaggi di programmazione e strumenti che, oltre ad essere una garanzia di flessibilità e di possibilità di scelta, consentiranno a Renault-Nissan di creare una piattaforma comune e fornire servizi a entrambi le aziende dell’Alleanza.

Anche se l’esperienza dell’auto connessa è agli albori, riteniamo che riservi molto potenziale tanto da cambiare radicalmente il settore. Abbiamo costituito questa partnership per accelerare lo sviluppo delle strategie mobili e di cloud di Renault-Nissan e offrire nuove esperienze ai clienti”, ha dichiarato Jean-Philippe Courtois, Executive Vice President e Presidente Microsoft Global Sales, Marketing and Operations di Microsoft. “Renault-Nissan è un partner eccezionale, grazie alla sua presenza globale e alla gamma di marche e ci consentirà di mettere a disposizione di un’estesa base di clienti nuove esperienze digitali e mobili totalmente inedite. Questa collaborazione amplierà lo standard delle auto connesse”.


Credito foto di apertura: Renault Italia media website