Continental ed Easy Mile svilupperano insieme shuttle autonomi

L’azienda tedesca acquisisce quota di minoranza dell’azienda francese che ha già piazzato i suoi shuttle senza conducente in molte città

Uno dei maggior protagonisti della fornitura dell’auto, Continental, stamattina ha annunciato di aver acquistato una quota di minoranza nel produttore di shuttle autonomi EasyMile, e di puntare ad ampliare la cooperazione col partner francese per quanto riguarda i settori dei sensori, sistemi frenanti, e tecnologie di sicurezza, tutti campi in cui l’esperienza dei tedeschi è a decisamente ampia e ricca di sviluppi.

Nella nota stampa ha detto il capo dei progetti di guida autonoma Ralph Lauxmann: “Continental spinge molto sullo sviluppo di ogni possibile variante negli scenari della guida assistita ed autonoma sulle autostrade ed in quello dei parcheggi automatizzati“.

Se i termini economici dell’accordo tra Continental ed Easy Mile non sono stati rivelati, qualcosa di più sappiamo del retroterra della promettente azienda francese, che una società della consulenza come CB Insight ha classificato tra quelle più interessanti sulla scena mondiale per il settore degli shuttle senza conducente (anche se a nostro parere si sono scordati e.GO).

aziende protagoniste shuttle a guida autonoma
L’azienda con sede a Tolosa, nel cuore della regione leader francese per l’aerosapziale, ha raccolto il primo round di finanziamenti nel 2014 e tra i primi tre investori c’era Alstom, nota anche in Italia per i suoi treni ad alta velocità. Finora aveva raccolto circa €11 milioni di finanziamenti.

La crescita del gradimento dei servizi di ride hailing e le opportunità che si schiudono per i veicoli a guida autonoma (finora le navette di Easy Mile operano in aree delimitate di alcune città, ma in tutti i casi senza conducente a bordo né comandi di sorta) sembrano accrescere non solo l’interesse dei grandi gruppi dell’auto e della fornitura, ma anche la loro voglia di schierarsi coi protagonisti dai business plan più promettenti.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Continental