Schuler rileva il gruppo Sovema per crescere nella filiera delle batterie

L’azienda tedesca amplia l’attività collegata alla manifattura sostenibile con l’acquisizione del gruppo veronese e punta a diventare un fornitore globale di sistemi per la produzione di celle e batterie

La società tedesca Schuler annuncia di aver rilevato il produttore italiano Sovema Group, con l’obiettivo di diventare un fornitore di sistemi e apparecchiature per la produzione di celle per batterie per l’industria automobilistica e altri settori. L’azienda con sede a Göppingen, nella nota ufficiale diramata non ha fornito informazioni sui termini economici della recente transazione.

Oggi Schuler è attiva nella digitalizzazione e networking della tecnologia di formatura, con un ampio portafoglio clienti per le sue presse, ed offre sempre più macchine nel campo delle tecnologie sostenibili. Oltre alla produzione di alloggiamenti per batterie, questo include anche sistemi per la produzione di lamiera per motori elettrici e per la produzione di celle a combustibile ed elettrolizzatori per il settore dell’idrogeno.

Con sede a Villafranca di Verona e sedi negli Stati Uniti e in Cina, Sovema è un fornitore sul mercato globale di ingegnerizzazione e sistemi per la produzione di celle per batterie di alta qualità. Con la costruzione di macchine utilizzate per progetti-pilota e laboratori, l’azienda si è fatta un nome anche nel settore auto, sottolinea la società acquisitrice, annoverando tra i clienti alcuni dei più noti produttori di batterie.

Sovema Group ha un organico di 170 persone e ha recentemente ottenuto ricavi di circa €50 milioni. “Con Schuler come proprietario, stiamo ora combinando l’esperienza tecnologica di Sovema con il nostro know-how nella produzione di sistemi complessi per la produzione in rete di parti e componenti in grandi quantità”, ha commentato Domenico Iacovelli, amministratore delegato della società tedesca.

Il CEO ha anche aggiunto: “Schuler ha quindi il potenziale per diventare uno dei principali fornitori in grado di equipaggiare gigafactory per la produzione di celle per batterie agli ioni di litio nelle fasi centrali del processo di assemblaggio e formazione delle celle in modo tecnologicamente chiavi in mano”.

Credito foto di apertura: sito web Schuler