Sale a $35 miliardi il capitale GM avviato verso l’innovazione

General Motors sta investendo più denaro nella tecnologia dei veicoli elettrici e della guida autonoma, aggiungendo capacità nelle sue fabbriche di automobili e costruendo due nuovi impianti di batterie.

General Motors, che una volta rappresentava il conservatorismo stesso nell’auto, sta facendo di tutto per scrollarsi di dosso quell’anno nomea e per dimostrare la capacità di andare a braccetto con innovazione e sostenibilità: stamattina con un’ampia comunicazione ufficiale ha dichiarato che aumenterà i suoi investimenti in veicoli elettrici e tecnologie di automazione a $ 35 miliardi fino al 2025, un aumento del 75% rispetto all’impegno iniziale di GM all’inizio del 2020.

Inoltre entro fine settimana ci “costringerà” a scrivere ancora di questo continuo sforzo: perché il gruppo di Detroit ha affermato che costruirà due nuovi impianti di produzione di celle negli Stati Uniti entro la metà del decennio, e nei prossimi giorni svelerà dove sorgeranno. Gli impianti di batterie saranno in una “posizione ottimale per raggiungere grandi volumi”, ha detto mercoledì ai media il responsabile della finanza di GM Paul Jacobson.

GM come noto sta attualmente costruendo un impianto di batterie Ultium Cells LLC (joint venture coi coreani di LG Energy Solution) nel nord-est dell’Ohio vicino al suo ex-stabilimento di Lordstown e uno in Tennessee vicino al suo impianto di Spring Hill , dove costruirà il SUV elettrico Cadillac Lyriq, che vedete durante collaudi nella foto di apertura.

Stiamo investendo in modo aggressivo in un piano completo e altamente integrato per assicurarci che GM guidi in tutti gli aspetti della trasformazione verso un futuro più sostenibile”, ha affermato l’amministratore delegato Mary Barra in una nota.

Oltre all’aumento della spesa per veicoli autonomi ed elettrici, Jacobson ha anche affermato che GM prevede di riportare nella prima metà del 2021 profitti superiorità rispetto a quanto aveva precedentemente dichiarato a Wall Street. Ha citato la forte domanda come spiegazione.

Che il successo nelle vendite si traduca in investimenti più generosi nell’innovazione depone a favore degli ottimisti che non si sono fatti intimorire dalla transizione verso un mondo automotive che certo assomiglia poco a quello precedente. Barra dovrebbe incontrare mercoledì il presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi e altri democratici di vertice per discutere di veicoli elettrici ed emissioni, secondo un resoconto dell’agenzia Reuters di ieri.

Reuters ha affermato che Barra probabilmente sosterrà una possibile legislazione che aumenterebbe i crediti d’imposta fino a $12.500 per i veicoli elettrici realizzati negli Stati Uniti e fornirebbe un credito d’imposta del 30% ai produttori per riorganizzare o costruire nuove fabbriche per realizzare tecnologie energetiche avanzate, comprese le batterie.

Non va scordato che l’ampliamento degli investimenti di GM arriva poco dopo che Ford ha dichiarato (a fine maggio) che ora prevede di spendere più di $30 miliardi per l’elettrificazione entro il 2003, incluso lo sviluppo delle batterie con nuovi partner, rispetto al suo precedente obiettivo di $22 miliardi.

L’impegno iniziale di GM per la tecnologia AV/EV nel marzo 2020 è stato di $20 miliardi fino al 2025, che includeva capitale, spese di ingegnerizzazione e altri costi di sviluppo. Nel novembre del 2020 GM aveva aumentato il proprio investimento previsto nello stesso periodo a $27, cresciuti adesso a $ 35 miliardi.

La spesa in conto capitale GM di quest’anno è compresa tra i $9 e i $10 miliardi, con la maggior parte di questi destinati allo sviluppo di veicoli elettrici e light trucks, ha affermato Jacobson. Le difficoltà derivanti dalla carenza di chip semiconduttori, che ha rallentato la produzione in tutta l’industria automobilistica, non hanno avuto alcun impatto sulla spesa pianificata di GM, ha affermato. 

Il gruppo, che ha inoltre annunciato martedì scorso che produrrà celle a combustibile a idrogeno per l’industria ferroviaria , ha affermato che prevede di lanciare le sue celle a combustibile di terza generazione che avranno una maggiore densità di potenza e costi inferiori entro la metà del decennio. GM produce le sue celle a combustibile a Brownstown in una joint venture con Honda.  

GM ha affermato che il suo obiettivo è quello di vendere più di un milione di veicoli elettrici a livello globale entro il 2025 e per farlo, Barra ha affermato: “Stiamo aumentando i nostri investimenti per scalare più rapidamente perché vediamo crescere lo slancio negli Stati Uniti per l’elettrificazione, insieme alla domanda dei clienti. per il nostro portafoglio prodotti.”  

Jacobson ha affermato che GM è fiduciosa in un futuro dei veicoli elettrici basato sull’adozione da parte dei consumatori dell’unico veicolo elettrico attualmente in vendita: la Chevrolet Bolt e la Bolt EUV.  “Quello che vediamo è una pipeline molto forte di nuovi veicoli con 30 nuovi veicoli elettrici in uscita entro il 2025. Vediamo un buon successo con il Bolt e il Bolt EUV oltre alle voci più costose con GMC Hummer EV e Cadillac Lyriq”, Jacobson ha detto: “Questo non è capitale che rimpiangeremo. Sappiamo che avremo bisogno di quegli impianti di batterie per andare avanti”.

GM ha delineato per la prima volta il suo obiettivo di passare a una società completamente elettrica circa quattro anni fa. All’inizio dello scorso anno, ha iniziato a riorganizzare la sua Factory Zero, precedentemente chiamata Detroit-Hamtramck, per costruire solo veicoli elettrici. 

La Factory Zero sarà completata entro questo autunno e l’impianto inizierà a produrre il primo veicolo elettrico GM sulla piattaforma di batterie Ultium, il pickup GMC Hummer EV che parte da $79.995, alla fine di quest’anno. Lo stabilimento produrrà anche il SUV Hummer, lo shuttle a guida autonoma Cruise Origin (la cui pre-produzione è appena iniziata) e in futuro anche lo Chevrolet Silverado elettrico.

GM costruirà il suo SUV elettrico Cadillac Lyriq nello stabilimento di Spring Hill nel Tennessee: sarà disponibile nei saloni entro la fine del prossimo anno. GM ha detto che con gli ulteriori investimenti annunciati mercoledì, aggiungerà al suo piano per il Nord America nuovi veicoli commerciali elettrici e altri prodotti. GM aggiungerà anche ulteriore capacità di assemblaggio negli Stati Uniti per i SUV elettrici, ma ulteriori dettagli saranno annunciati in seguito.

Credito foto di apertura ufficio stampa Cadillac