Veicoli commerciali elettrici Ford anche in Romania

La casa americana dopo i siti produttivi in Turchia e Colonia, ha deciso di investire $300 milioni sull’elettrico anche a Craiova: di là uscirà un furgone a partire dal 2024

La transizione Ford alla manifattura elettrica in Europa ha da oggi un terzo pilastro con la conferma che, oltre a Kocaeli (Turchia) dove nascerà il prossimo Ford E-Transit, e Colonia, sito storico scelto per un veicolo passeggeri realizzato sulla piattaforma elettrica MEB comune al gruppo Volkswagen, ci sarà una produzione di veicoli commerciali leggeri anche in Romania.

Un investimento di $300 milioni servirà ad aggiornare il Craiova Assembly Plant per un nuovo furgone in arrivo nel 2023 e che dal 2024 sarà prodotto anche in versioni sia al 100% elettrica, sia ibrida ricaricabile. Il prodotto che uscirà dalle linee di montaggio romene contribuirà a indirizzare la futura gamma dell’Ovale Blu verso i due terzi dell’elettrificazione prevista per il mercato continentale entro il 2030 negli obiettivi aziendali.

Nella fabbrica dell’Est Europa, acquisita nel 2008, attualmente Ford produce SUV compatti Puma ed EcoSport, oltre ai motori EcoBoost da un litro, con un organico di circa 6.000 persone e la presenza di quasi un robot per ciascun addetto.

In un’era di Recovery Fund in cui è lunga la lista di progetti pubblici che richiedono finanziamenti per essere messi in moto, il numero uno di Ford of Europe Stuart Rowley non ha perso l’occasione per sottolineare come il nuovo investimento sia “un segnale della speranza Ford che il governo romeno assicuri miglioramenti fondamentali a sostegno di un panorama competitivo per la manifattura nella regione circostante, inclusi aggiornamenti quanto mai necessari all’infrastruttura di trasporto”.

L’allocazione di risorse che interesserà la Romania fa parte di un piano Ford più vasto, aggiornato lo scorso febbraio, che prevede $22 miliardi destinati entro il 2025 alla transizione alle versioni elettriche della gamma nonché $7 miliardi per le tecnologie di automazione e digitalizzazione, di cui fa parte anche un robusto accordo con Google.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Ford of Europe