Inizio 2021 favorevole alle batterie CATL nelle consegne globali

Secondo i numeri pubblicati da SNE Research, nei due mesi di gennaio e febbraio la quota di mercato della cinese CATL era del 31,7%, con LG Energy Solution scesa al 19,2% e Panasonic al 17,2%

Con tre grandi gruppi nazionali attivi nel settore delle batterie destinate ai veicoli elettrici come LG Energy Solution, Samsung SDI e SK Innovation, non c’è da stupirsi se una delle società di consulenza più seguite ogni qualvolta diffondono note e ricerche di mercato sia la coreana SNE Research.

Ma i loro esperti che hanno analizzato le quote di mercato globali dei maggiori produttori di celle non hanno dato buone notizie alle aziende della Corea del Sud. Il mercato nel complesso a gennaio e febbraio 2021 ha registrato una domanda di 25,2 GWh, circa il 102,4% in più dell’anno precedente.

Una crescita molto vivace specialmente se si considera che a febbraio c’era in calendario il Capodanno Lunare cinese che laggiù blocca ogni attività per una settimana, non diversamente da quanto avveniva nell’Italia degli Anni ’60 e ’70 a Ferragosto. In effetti a febbraio la produzione mondiale delle batterie è stata di 11,2 GWh: il 108,8% meno del 2020, e probabilmente proprio il gran numero di produttori cinesi in pausa per una settimana sono la spiegazione di questo rallentamento rispetto a gennaio.

La cinese CATL si è aggiudicata la prima posizione di inizio 2021 con una capacità di 8 GWh che rappresentava nel bimestre una crescita del 272% rispetto al 2020. La quota di mercato del gruppo di Ningde è stata del 31,7%, un balzo rispetto al 17,3% dell’anno precedente, quando la Cina peraltro era sottoposta al primo impatto della crisi sanitaria.

Al secondo posto troviamo LG Energy Solution che ha consegnato un totale di 4,8 GWh di capacità, salendo del 45,8% su base annua. Ma la quota di mercato dei coreani nel 2020 era del 26,6%, mentre nel 2021 è scesa al 19,2%. Pertanto dopo che per alcuni mesi lo scorso anno i coreani erano riusciti ad andare al primo posto globale (soprattutto grazie al balzo della produzione di celle cilindriche per Tesla in Cina) anche l’ inizio del 2021 sembra indicare che CATL sia tornata leader stabilmente.

Al terzo posto si colloca Panasonic: i giapponesi hanno fornito alla loro clientela 4,3 GWh di capacità complessiva con un aumento dell’offerta del 54,4% rispetto al 2020, ma la quota del mercato globale è scesa dal 22,5% dell’anno passato al 17,2% dei primi due mesi del 2021.

Quarta posizione per la cinese BYD a1,8 GWh con un aumento dell’offerta del 401%: la quota di mercato del gruppo di Shenzhen è salita dal 2,8% del periodo equivalente nel 2020 al 7% dei primi due mesi di quest’anno.

Gli altri produttori coreani: Samsung SDI è stato il quinto gruppo globale per capacità con 1,3 GWh e una crescita del 23,8% su base annua; ma la quota di mercato è scesa dall’8,6% al 5,3%. SK Innovation ha prodotto e consegnato batterie per 1,3 GWh tra Corea ed Europa, il 69% più del 2020, ma questo non le ha evitato di scendere come quota del mercato totale dal 6% al 5%.

Credito foto di apertura: ufficio stampa BMW Group