Kia EV6: l’autonomia va oltre i 500 chilometri

Tre versioni disponibili per il nuovo crossover coreano, con uno o due motori e due alternative di batterie; e dal 2022 in arrivo anche l’EV6 GT supersportivo e aggressivo

A due settimane dalla pubblicazione delle prime immagini della nuova EV6, oggi Kia ha svelato anche la lista completa delle caratteristiche tecniche del primo di 11 futuri modelli elettrici del marchio in uscita entro il 2026, 4 su pianali esistenti e 7 incluso questo sulla nuova piattaforma E-GMP.

La EV6, che in Italia uscirà dopo settembre 2021 ed è già prenotabile, è lunga 4,68 metri (quattro centimetri più della “cugina” Ioniq 5) e con un passo di 2,90 gli sbalzi corti tendono a sottolinearne la fisionomia; è larga 1,88 e alta 1,55.

Sulla EV6 la clientela potrà optare tra uno o due motori elettrici. Nel primo caso la potenza disponibile su cui contare sarà di 169 cavalli o 217 in base alla capacità della batteria abbinata: 59 kWh oppure 77,4 kWh (la Ioniq 5 è stata varata con un massimo di 72,6 kWh).

Nella batteria con capacità standard l’autonomia raggiungibile sarà di 400 chilometri, mentre si arriverà al massimo di 510 nel caso della capacità superiore, misurati con ciclo WLTP: finora la miglior autonomia di una Kia era quella della E-Niro che arrivava a 455 chilometri.

I clienti che acquisteranno la versione bi-motore e potranno contare sulla trazione integrale grazie al secondo motore da 70 kW montato anteriormente con la potenza che salirà a 234 cavalli e 605 Nm per la batteria base e a 325 e 605 Nm per la maggiorata. L’autonomia di questa versione considerati i consumi di energia del secondo motore sarà leggermente inferiore, scendendo nei due casi a 380 e 490 chilometri.

La EV6 sarà disponibile negli allestimenti standard, GT Line ed E-GT. Nell’ultimo caso uscirà nel 2022, affidato alle cure di Albert Biermann, ex-BMW Motorsport, e grazie a motori da 160 e 270 kW potrà arrivare ad una potenza di 584 cavalli, in grado di raggiungere la velocità massima di 260 km/h e di affrontare l’accelerazione 0-100 km/h in 3,5″. In questo caso l’autonomia annunciata è di 400 chilometri, anche se c’è da dubitare che chi comprerà un’auto con caratteristiche così vivaci la utilizzerà massimizzando costantemente l’efficienza, piuttosto che il divertimento.

Come standard sulle elettriche della piattaforma E-GMP anche EV6 beneficerà di un impianto elettrico a 800V contro i 400V di quelli abituali, il che permette di tenere ai minimi i tempi di ricarica. Il nuovo modello sarà anche dotato di tecnologia V2L (vehicle-to-load) per condividere la batteria come fonte di energia (fino a 3,6 kW): giusto quello che può servire in un campeggio oppure per ricaricare una e-bike o anche un’altra auto elettrica in caso di emergenza.

Grazie al sistema 800V il cliente potrà rifornire in 4 minuti e mezzo l’energia necessaria per percorrere 100 chilometri, oppure di passare dal 10% all’80% della capacità delle celle in 18 minuti. Il tutto grazie al caricatore imbarcato che arriverà ad accettare picchi di potenza di 239 kW, con media di 180 kW.

Naturalmente se anche la clientela Kia come la maggior parte degli utilizzatori ricaricherà a casa i tempi si allungheranno e da una presa domestica da 2,3 kW occorreranno 25 ore per la batteria standard e 34 per la grande. La casa coreana proporrà come molte rivali un più pratico wallbox da 7,4 kW con accesso alla carta KiaCharge con cui si può anche usufruire dei principali network pubblici, incluso Ionity, e in Italia un voucher prepagato per i primi 1.000 km di ricarica pubblica.

Negli interni spicca un doppio display panoramico da 12,3” con profilo curvo e dotati di una grafica e di menu studiati per massimizzarne l’intuitività. Come su molti modelli premium è presente anche un Head-Up Display con realtà aumentata proietta uno schermo virtuale sul parabrezza per visualizzare tutte le informazioni necessarie al viaggio in tempo reale.

Negli interni della EV6 si abbonda con materiali riciclati e sostenibili: saranno riscaldati e rinfrescati mediante pompa di calore. Anche grazie alla pompa di calore, con temperature esterne di -7 gradi la casa afferma che la EV6 potrà raggiungere l’80% dell’autonomi prevista con la colonnina di mercurio a 25 gradi. (credito foto ufficio stampa Kia Corp.)
Credito foto di apertura: ufficio stampa Kia Corp.