Si avvicina l’apertura della fabbrica da 10 milioni di scooter elettrici

In India, nel Tamil Nadu, sta sorgendo un impianto realizzato dal gruppo del ride hailing Ola che rilancerà, moltiplicandolo nei numeri, il progetto dell’olandese Etergo Appscooter

I progetti nella manifattura di Ola, l’azienda nata come Uber indiana nel settore del ride hailing continuano a precisarsi. Ola Electric, la divisione che ha un progetto ambizioso nel mondo delle due ruote, ha diffuso anche alcune immagini di uno scooter elettrico che nella prima fase di attività della società sarà prodotto al ritmo di due milioni di pezzi l’anno.

Nel corso del 2020 Ola aveva acquisito la società olandese Etergo e ne ha rilanciato il progetto di motociclo elettrico Appscooter con un modello che sarà prodotto nella fabbrica in via di costruzione nello stato del Tamil Nadu.

A partire dalla seconda metà di quest’anno dal nuovo impianto, altamente automatizzato da fornitori di primo livello come ABB e Siemens con 3.000 robot, usciranno i primi esemplari di serie dalla linea, con in mente l’obiettivo di fare del sito quello riservato alle due ruote con la maggiore capacità globale.

Sarà di circa 10.000 persone l’organico e quasi lo stesso numero di due ruote a regime nel 2022 uscirà dalle linee ogni anno. Secondo i piani la fabbrica dovrebbe essere in grado di completare uno scooter ogni due secondi, e 25.000 motori elettrici e pacchi batterie al giorno, distribuiti su dieci linee. Per il momento non risulta che le batterie siano intercambiabili, come in Asia e non solo è sempre più diffuso.

Con questi volumi come è facile immaginare come l’azienda diretta da Bhavish Aggarwal non abbia in mente solo il mercato nazionale, pur straordinariamente suscettibile di crescita nelle due ruote, ma anche quello globale, incluso quello europeo per il quale ha già iniziato a creare uno staff dedicato. 10 milioni di scooter prodotti l’anno equivarrebbero a circa il 15% della capacità mondiale.

Lo scooter Ola del modello olandese da cui deriva conserva la fanaleria LED molto ben visibile e accenni retro nella carrozzeria ad ovetto. La scheda tecnica non è ancora stata diffusa, ma risulta una autonomia di 100 chilometri e velocità massima di 100 km/h. (credito foto: sito web Ola Group)

Credito foto di apertura: profilo Twitter Ola Cabs