Auto elettriche più vendute al mondo: anno 2020

1. Tesla Model 3 (365.240); 2. SGMW HonggGuang Mini EV (119.255); 3; Renault Zoe (100.431)

Secondo EV-volumes.com nel 2020 sono state vendute nel mondo 3,24 milioni di auto con la presa, elettriche pure ed ibride ricaricabili, rispetto ai 2,26 milioni del 2019. A dispetto della crisi sanitaria, motore della crescita è stata soprattutto l’Europa: con quasi 1,4 milioni di nuove auto elettrificate (con BEV leggermente superiori ai PHEV) e una variazione percentuale positiva del 137% rispetto all’anno precedente, malgrado il mercato del nuovo sia calato del 20%, portando la quota dei veicoli elettrici totali o parziali quasi all’11%, mentre i NEV in Cina sono al 5,5%. La Germania da sola è diventata il secondo mercato dopo la Cina, superando gli Stati Uniti dove le vendite del settore sono cresciute, ma di un magro 4%.

Tra i modelli per il terzo anno consecutivo ha prevalso Tesla Model 3, riuscita a superare di circa 60.000 unità la quota raggiunta nel 2019. La vettura di Elon Musk costruita sui due lati del Pacifico troverà concorrenza forse quest’anno in casa da Model Y (che sarà prodotta in tre fabbriche entro fine anno) oppure dalle migliori tedesche. La piccola citycar Wuling HongGuang Mini EV al secondo posto grazie alla seconda parte di anno eccezionale è stata la vettura cinese più venduto finora in dodici mesi. Risultato straordinario, considerato che è stata lanciata nella prima versione nel 2019,è anche il terzo posto di Renault Zoe. Model Y è stata ai piedi del podio in quarta posizione (79.734) e Hyundai Kona ha chiuso la Top5 (65.075) lasciando fuori la sesta classificata Volkswagen ID3 (56.937) che si è molto distinta in chiusura di 2020, ma su cui hanno pesato i ritardi del lancio dovuti ai notori problemi al software. Un’altra Volkswagen invece, Passat, è stata il modello PHEV più venduto al mondo (44.515) nel 2020 precedendo BMW 530e/Le e Mitsubishi Outlander.

La classifica dei gruppi auto ha visto Tesla spuntarla come logico tra le elettriche pure con 499.535 immatricolazioni e una quota di settore del 23%, contro le 243.210 della cinese SAIC, che è stata spinta dalle nuove piccole citycar. Volkswagen è salita a 227.394 e l’alleanza franco-giapponese a 172.673 pezzi ha battuto la cinese BYD. Più vicina la classifica se si cumulano elettriche pure ed ibride ricaricabili: in questo caso il gruppo Volkswagen sale al secondo posto a quota 421.591 davanti a SAIC (che ha immatricolato solo poche migliaia di ibride con la presa) e con una fetta di mercato del 13%, mentre quella Tesla in questa graduatoria cala al 16%.

Credito grafico: AUTO21, fonte dati EV-Volumes.com