Anche lo shuttle People Mover ora rimette in moto

La startup E.GO Moove ha ottenuto l’omologazione del People Mover e accelera sulla produzione dello shuttle elettrico, che sarà affiancato da una versione per trasporto merci

Dopo la E.GO Life anche l’altro progetto di veicolo elettrico dovuto recentemente all’iniziativa del Professor Günther Schuh, lo shuttle E.GO Moove, sembra uscire dalle difficoltà passate per rimettersi in moto e avviarsi alla produzione. Se la citycar elettrica aveva trovato a inizio autunno un impulso in una nuova proprietà olandese, si è verificato un cambio di azionariato e controllo anche nella startup E.GO Moove.

A fine 2020 la società tedesca Miltenyi Biotec ha rilevato per una cifra che non è stata resa pubblica una quota di azioni che era in capo a ZF Friedrichshafen fin dal 2017, quando l’idea dello shuttle era stata annunciata. Il round di finanziamento concluso positivamente lascia al colosso della fornitura il ruolo di partner per sistemi e componenti dei veicoli che saranno prodotti.

A quel cambio di protagonisti nell’azionariato alla fine dell’anno scorso si è accompagnato il passo fondamentale dell’approvazione da parte della KBA, l’autorità federale della motorizzazione, della richiesta di E.GO Moove di vedere approvato il proprio shuttle People Mover come idoneo al traffico.

Il modello come è stato svelato nel corso del 2018 ha nove posti a sedere e sei in piedi e secondo il fabbricante sarà in grado di operare fino a dieci ore nel traffico cittadino; ne è prevista anche una versione con range extender e viene anche sviluppata l’opzione di propulsione fuel cell. Alla conferma dell’omologazione farà seguito l’inizio di una produzione che è prevista entro la fine di quest’anno; E.GO Moove ha ribadito che alla versione passeggeri se ne affiancherà una per il trasporto merci: il Cargo Moover.

“Sia il People Mover sia il Cargo Mover hanno grande potenziale”, ha detto compiaciuto nella nota stampa Stefan Miltenyi, il fondatore e CEO di Miltenyi Biotec, commentando il suo fresco investimento nella società che produrrà questi veicoli elettrici ad Aquisgrana, in Nord Renania Westfalia.

La versione per trasporto merci Cargo Mover era stata presentata come prototipo nel dicembre del 2019, e la casa produttrice si sta impegnando per presentare quella definitiva pronta per la produzione di serie entro la prossima primavera. Il tutto per non perdere la fase molto favorevole ai lanci di veicoli elettrici per consegne dell’ultimo miglio a cui si assiste di recente in molti paesi Occidentali.

Ovviamente molto soddisfatto della svolta che riguarda E.GO Moove il Professor Schuh, che se ha ceduto il ruolo di CEO della nuova E.GO Mobile ad Ulrich Hermann ha invece conservato quello di E.GO Moove GmbH: “siamo compiaciuti di poter entrare ora in rapporti più stretti con ulteriori partner strategici ed investitori e continuare lo sviluppo di prodotto e la preparazione della produzione di serie del People Mover e del Cargo Mover”.

Credito foto di apertura: ufficio stampa E.GO Moove GmbH